Tarsu e avviso di accertamento con decorrenza e prescrizione

Avviso accertamento TARSU per non corretta denuncia di variazione dell'utenza

Il Comune in cui risiedo, mi ha inviato il 23/12/2011 un avviso di accertamento (così è intestato) della TARSU per l’anno 2005 per non corretta denuncia della variazione dell'utenza che ho presentato nel dicembre 2001, accertando una maggiore superficie soggetta al tributo.

Poichè l’avviso di accertamento deve pervenire entro il 31/12 del 5° anno successivo a quando la denuncia doveva essere fatta, mi chiedo perchè mi viene richiesto il tributo a decorrere dal 01/01/2005 e in questo caso la prescrizione quando cade?

Infatti il regolamento comunale della TARSU prescriveva che la denuncia dovesse essere presentata al Comune entro il 20 Gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione dei locali tassabili,ma io l’ho presentata nel dicembre 2001.

Quindi se avessi dovuto presentare la denuncia delle aree tassabili entro il 20/01/2005 la prescrizione cadrebbe il 31/12/2010, potrei eccepire la prescrizione?

Invece se avessi dovuto presentarla entro 20/01/2006 la prescrizione cadrebbe il 31/12/2011 e l’avviso non sabebbe dunque prescritto?

Seguendo il ragionamento del Comune, esso dovrebbe ipotizzare che la mia dichiarazione rilasciata nel 2001, sia corretta e che nel 2005 sia intervenuta la variazione e che poi io non l'abbia denunciata entro il 20/01/2006. Se è così si tratterebbe di "omessa denuncia" e non di "non corretta denuncia di variazione" come specificato nell'avviso di accertamento, infatti anche la sanzione ammininistrativa che mi viene comminata è in misura del 50% dell'imposta netta e non del 100% come sarebbe nel caso di omessa dichiarazione.

Ma non è una contraddizione in termini, ritenere corretta una dichiarazione effettuata nel 2001 e poi far scaturire la decorrenza della mancata presentazione dal primo anno utile ai fini della prescrizione, ritenendola non corretta (50% imposta)solo dal 2005, c'è qualcosa che non mi quadra.

Avviso di accertamento Tarsu - La pretesa sembrerebbe essere prescritta

Il ragionamento del Comune era solo un'ipotesi, quella per cui poteva avere un senso una richiesta del tributo formulata entro il 31 dicembre 2011 e l'applicabilità delle nuove norme in vigore dal gennaio 2007 ad una dichiarazione risalente al 2001 .

L'elemento che non quadra è che la richiesta è prescritta, come abbiamo avuto modo di argomentare, trattandosi di tributo antecedente al 2007. Su questo non ci piove. Sarebbe solo interessante sapere in base a quale ragionamento giustificano la legittimità della richiesta.

Anche basandosi sull'interpretazione del Ministero delle Finanze le cose continuano a non quadrare, trattandosi di dichiarazione effettuata nel 2001.

In materia di tributi non c'è certezza del diritto, e questo è un fatto noto, direi acquisito. Alla PA, parafrasando una pubblicità molto nota, piace vincere facile. Bisogna farsene una ragione.

23 ottobre 2012 · Genny Manfredi

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

domande e risposte
debiti prescrizione e decadenza - domande e risposte
tarsu e avviso di accertamento con decorrenza e prescrizione

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tarsu e avviso di accertamento con decorrenza e prescrizione. Clicca qui.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info

la sitemap del blog
staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti