Indice del post prima della notifica – verbale nullo e multa inefficace

Il presunto responsabile dell'infrazione al codice della strada deve essere messo a conoscenza dei fatti e delle motivazioni

La notifica del verbale assolve un principio giuridico fondamentale: se un soggetto (l'agente del traffico) ritiene di avere accertato una infrazione alle regole del Codice della Strada, il cittadino responsabile della presunta infrazione deve essere messo a conoscenza dei fatti e delle motivazioni (riportati appunto nel verbale) che hanno dato origine alla sanzione per poter, eventualmente, esercitare il diritto alla difesa attraverso il ricorso. Se questo diritto viene leso, il verbale è nullo e la sanzione inefficace !!! Come avviene la notifica del verbale? Essenzialmente secondo due modalità: 1) nel caso di contestazione immediata dell'infrazione, attraverso la consegna diretta [ ... leggi tutto » ]

Chiediamoci: perchè la multa viene notificata a casa del presunto trasgressore?

La domanda può sembrare banale e la risposta ovvia. Essa suona più o meno così: "elementare Watson! La multa è notificata a casa del presunto trasgressore semplicemente in virtù del fatto che l'agente accertatore non ha potuto contestare immediatamente l'infrazione al presunto trasgressore". Ora, la multa dovrebbe sempre essere contestata immediatamente al presunto trasgressore, quando si ritiene che questi abbia commesso una infrazione. La contestazione differita (tramite consegna del verbale al domicilio del presunto trasgressore) dovrebbe essere effettuata solo in alcuni casi, che il legislatore ha specificatamente previsto, ma per far fronte a situazioni del tutto insolite ed eccezionali. [ ... leggi tutto » ]


Chi redige il verbale di multa deve specficare  perchè non si è potuto procedere alla contestazione immediata

Chi redige il verbale, quando non si trova in uno dei casi in cui la legge prevede espressamente la possibilità di contestazione differita, deve specficare nel verbale perchè non si è potuto procedere alla contestazione immediata della multa. E lo deve spiegare in maniera specifica e dettagliata, non ricorrendo a formule generiche, di quelle "standard", da "copia e incolla" che ormai si leggono abitualmente nei verbali. Solo in alcuni casi specifici, stabiliti rigorosamente dall'articolo 201 del C.d.S, è possibile addure, e registrare nel verbale, una motivazione generica per giustificare l'impossibilità di procedere alla contestazione immediata. Li elenchiamo di seguito: [ ... leggi tutto » ]

Il verbale che non motiva la mancata contestazione immediata dell'infrazione al codice della strada deve ritenersi nullo

Il concetto da tener presente è, in pratica, questo: la mancata contestazione immediata, pur se ammessa nei casi appena elencati, non è sostituita dalla notifica del verbale presso il domicilio del presunto trasgressore. Quando non ricorrono le fattispecie previste dal citato articolo 201 del C.d.S., l'accertatore deve spiegare in modo sufficientemente dettagliato le ragione per cui non ha potuto procedere al fermo del veicolo ed alla contestazione immediata con consegna del verbale "brevi manu". Per non restare nel vago, riportiamo di seguito alcune consuete motivazioni, diffusamente addotte dagli agenti accertatori, per giustificare l'impossibilità di contestazione immediata dell'infrazione. Sono rigidamente [ ... leggi tutto » ]

Possibili conseguenze della mancata contestazione immediata dell'infrazione - Vi racconto una storia vera, che ha avuto come protagonista la mia amica Caterina

Caterina è una automobilista attenta e rispettosa del codice stradale. Anche perchè non è economicamente in grado di poter sottrarre al proprio, già ristretto, bilancio familiare gli importi dovuti per eventuali sanzioni. Caterina aveva bisogno di cure dentarie. Aveva interpellato una dentista che esercitava nei pressi della propria abitazione, ma il preventivo era risultato esorbitante. Consigliata da amiche comuni, aveva così optato per un professionista il cui studio si trovava, però, dall'altra parte della città. Fatti quattro conti sui costi di benzina necessari per raggiungere lo studio dentistico lontano da casa, la conclusione era che ci sarebbe stato comunque [ ... leggi tutto » ]


Prima di chiudere l'articolo sulla notifica del verbale di multa, qualche altra considerazione

Abbiamo già discusso, in post precedenti, i numerosi motivi che possono rendere il verbale nullo e la sanzione inefficace, quando l'infrazione viene immediatamente contestata. Nella parte iniziale di questo documento abbiamo anche detto che la (necessaria) consegna del verbale sottoscritto dall'accertatore al presunto trasgressore costituisce una notifica "brevi manu". E' dunque implicito il messaggio che volevamo trasmettere. Ma, per completezza e chiarezza, lo rendiamo intellegibile: se il verbale consegnato dopo una contestazione immediata manca della firma dell'agente accertatore, la notifica "a mani proprie" deve ritenersi come mai avvenuta. Il verbale è nullo e la sanzione inefficace. Mi auguro che [ ... leggi tutto » ]

14 agosto 2008 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post prima della notifica – verbale nullo e multa inefficace. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Prima della notifica – verbale nullo e multa inefficace Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 14 agosto 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2017 Classificato nella categoria se il verbale è nullo e la sanzione non può essere applicata Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca