Vendita con riservato dominio e fallimento dell'acquirente

Nella vendita con riserva della proprietà (o con riservato dominio) il trasferimento della proprietà del bene è condizionato al versamento dell'intero prezzo pattuito, mentre la consegna del bene, si produce immediatamente alla stipula del contratto. In altre parole, nella vendita a rate con riservato dominio, il compratore acquista la proprietà del bene solo con il pagamento dell'ultima rata e, pertanto, fino a quel momento, non può disporre del bene (non può venderlo a terzi).

I beni sui quali grava la riserva di proprietà creano a favore del compratore possessore, in caso di risoluzione del contratto e di riconsegna del bene (ad esempio, per inadempimento del pagamento di una o più rate secondo il piano pattuito), un diritto di credito/debito in relazione alla differenza fra l'importo relativo alle rate già corrisposte ed il corrispettivo dovuto per l'uso del bene.

In caso di fallimento dell'acquirente, il venditore può ottenere la restituzione del bene con la risoluzione del contratto, ma dovrà restituire al curatore fallimentare le rate già riscosse e insinuare al passivo il credito per l'uso della cosa, fatta salva la possibilità di compensazione, qualora ne ricorrano le condizioni.

E' configurabile la bancarotta fraudolenta nel caso in cui l'imprenditore, nella imminenza della dichiarazione di fallimento, consegni al venditore i beni acquistati con patto di riservato dominio.

Queste le conclusioni, in tema di vendita con riserva della proprietà e fallimento dell'acquirente, a cui sono giunti i giudici della Corte di cassazione nella sentenza 23987/15.

26 giugno 2015 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Vendita con riserva di proprietà » Come acquistare la prima casa senza mutuo
Acquistare casa senza mutuo è possibile, con la vendita con riserva di proprietà: questo particolare espediente permette di prendere subito possesso della casa, per il semplice fatto che la proprietà resta al venditore fino alla fine dei pagamenti. Ma vediamo come funziona nel dettaglio. Vendita con riserva di proprietà » ...
Il bene ceduto dal debitore con patto di riservato dominio costituisce comunque pregiudizio per il creditore - L'atto può essere pertanto suscettibile di azione revocatoria
Com'è noto, il creditore può chiedere al giudice che siano dichiarati inefficaci nei suoi confronti gli atti di disposizione del patrimonio con i quali il debitore rechi pregiudizio alle sue ragioni, quando concorrono le seguenti condizioni: che il debitore conoscesse il pregiudizio che l'atto arrecava alle ragioni del creditore o, ...
Mutuo e acquisto casa » Un Miraggio - Quali le possibili alternative?
Da almeno un anno a questa parte l'accesso ai finanziamenti per l'acquisto della casa è divenuto sempre più complicato: è il contraccolpo della crisi finanziaria che ha investito l'Europa e l'Italia stessa. Le banche continuano nel loro compito di erogazione di mutui, ma con parametri differenti: chiedono al cliente maggiori ...
Quando è possibile la risoluzione del contratto di acquisto se ci viene venduto un bene parzialmente altrui
L'ipotesi di vendita di cosa parzialmente altrui, disciplinata dall'articolo 1480 del codice civile, si configura sulla base della situazione oggettiva del bene alienato al momento della stipula del relativo contratto, quando il diritto del venditore è limitato ad una porzione materiale del bene e non all'intero, ovvero quando egli venda ...
Il reato di bancarotta fraudolenta si consuma nel momento in cui interviene la sentenza di fallimento
Il reato di bancarotta fraudolenta si consuma nel momento in cui interviene la sentenza dichiarativa di fallimento. Non si può legare la consumazione del reato presupposto al momento della materiale “distrazione” delle somme di denaro dalle casse della società, azione in sé non configurabile come delitto fino al momento della ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su vendita con riservato dominio e fallimento dell'acquirente. Clicca qui.

Stai leggendo Vendita con riservato dominio e fallimento dell'acquirente Autore Giorgio Martini Articolo pubblicato il giorno 26 giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 26 giugno 2015 Classificato nella categoria composizione delle crisi da sovraindebitamento, debiti esdebitazione e fallimento debitore con legge 3/2012 Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


lunghezza totale = 6288

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca