Veicolo concesso in leasing - nessuna responsabilità del locatore per multe e polizza RC scaduta

In caso di violazione delle norme sulla circolazione commesse dal conducente di un veicolo concesso in locazione finanziaria (leasing), obbligato in solido con il trasgressore per il pagamento della sanzione pecuniaria nonché responsabile in solido con il conducente è esclusivamente l'utilizzatore del veicolo e non anche il proprietario concedente, dal momento che solo l'utilizzatore ha la disponibilità giuridica del godimento del bene e quindi la possibilità di vietarne o controllarne la circolazione.

Né elementi di segno contrario possono trarsi dalla circostanza che il locatario risulti moroso nel pagamento dei canoni. In tale ipotesi, infatti, non deriva a carico del locatore l'onere di chiedere la restituzione dell'autoveicolo e di verificarne la copertura assicurativa.

La valutazione dell'opportunità sul se e sul quando agire in giudizio per la risoluzione del contratto nei confronti del contraente moroso attiene alla sfera dei rapporti personali delle parti e costituisce una scelta rimessa alla valutazione discrezionale dell'altro contraente.

Né esiste alcuna norma giuridica che imponga al proprietario - locatore di un autoveicolo, concesso in leasing, di verificare che l'utilizzatore provveda ad assicurare il mezzo, rispondendone in proprio in caso di mancata copertura assicurativa.

In questi termini si sono espressi i giudici della Corte di cassazione nella sentenza numero 14635/14.

2 luglio 2014 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Danno per fermo tecnico e danno per perdita definitiva del veicolo
Il danno da fermo tecnico ha come presupposto che il danneggiato, per un certo periodo, debba sostenere le spese di gestione dell'auto, pur senza poterla utilizzare, poiché la stessa risulta essere in riparazione. Il fermo dell'auto, in questo caso, si traduce in un danno al suo proprietario o utilizzatore che ...
Rc auto » Polizza assicurativa scaduta: I 15 giorni di tolleranza
Una volta scaduta la propria polizza rc auto, l'autovettura è ancora sotto copertura assicurativa per altri 15 giorni, ma ci sono delle eccezioni: vediamole nel prosieguo dell'articolo. Partiamo con un pò di principi normativi. L'articolo 193 dell Codice della strada stabilisce chiaramente che i veicoli a motore non possono essere ...
Polizza rc auto intestata a persona diversa dal proprietario del veicolo: è possibile? » Tutti i chiarimenti del caso
E' possibile intestare la polizza rc auto a una persona diversa dal proprietario del veicolo? Ciò può portare benefici, in termini economici, sul pagamento del premio assicurativo? Facciamo luce sulla questione con questo intervento. Una delle domande più frequenti quando si parla di polizza rc auto è quella che riguarda ...
Rc auto scaduta e possibili sanzioni » Norme e chiarimenti
Nei quindici giorni di tolleranza per mancata copertura dell'rc auto, l'automobilista non incorre in sanzioni, a meno che che l'assicurazione non sia stata oggetto di disdetta. L'unica possibilità di applicazione della sanzione è per omessa esibizione del contrassegno o mancanza del certificato assicurativo. Anche dopo la recente riforma in merito ...
Risarcimento danni da fermo tecnico del veicolo
E' consolidato nella giurisprudenza di legittimità il prin­cipio in ragione del quale il c.d. danno da "fer­mo tecnico", patito dal proprietario di un autoveicolo a causa della impossibilità di utilizzarlo durante il tempo necessario alla sua riparazione, può essere liquidato anche in assenza d'una prova specifica, rilevando a tal fine ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su veicolo concesso in leasing - nessuna responsabilità del locatore per multe e polizza rc scaduta. Clicca qui.

Stai leggendo Veicolo concesso in leasing - nessuna responsabilità del locatore per multe e polizza RC scaduta Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 2 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca