Valida la cartella esattoriale priva della firma

L’omessa sottoscrizione della cartella esattoriale da parte del funzionario competente non comporta l’invalidità dell’atto, la cui esistenza non dipende tanto dall’apposizione del sigillo o del timbro o di una sottoscrizione leggibile, quanto dal fatto che tale elemento sia inequivocabilmente riferibile all’organo amministrativo titolare del potere di emetterlo.

Tanto più che, a norma dell’articolo 25 del dpr 602/1973, la cartella, quale documento per la riscossione degli importi contenuti nei ruoli, deve essere predisposta secondo il modello approvato con decreto del Ministero competente, che non prevede la sottoscrizione dell’esattore, ma solo la sua intestazione e l’indicazione della causale, tramite apposito numero di codice.

Questo il principio di diritto nuovamente ribadito dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 26142/2017.

10 Novembre 2017 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cartella esattoriale priva della firma del funzionario competente - E' valida?
Ho ricevuto una cartella esattoriale per debiti tributari in merito agli anni 2015 e 2016: il debito ammonta a più di 5000 euro. Sull'atto, però, manca la sottoscrizione del funzionario competente: non c'è nemmeno il timbro. E' un valido vizio di notifica? Posso fare ricorso e ottenere uno sgravio? ...

Notifica diretta della cartella esattoriale con raccomandata a/r - valida e necessariamente priva di relata
Le norme sulla riscossione esattoriale stabiliscono che la cartella di pagamento può essere notificata anche dagli ufficiali della riscossione, oltre che da altri soggetti abilitati dal Concessionario stesso, anche con con invio di raccomandata con avviso di ricevimento. Ne discende, come peraltro ritenuto anche dalla giurisprudenza di legittimità , che è valida la notifica effettuata direttamente dal Concessionario, senza cioè l'intermediazione degli ufficiali notificatori; resta ferma la necessità di ricorrere all'ufficio postale, essendo espressamente indicata la modalità dell'invio della raccomandata con avviso di ricevimento. È infatti appena il caso di ricordare, che l'unico soggetto abilitato alla spedizione della raccomandata A/R è ...

Notifica postale diretta della cartella esattoriale - è valida?
La questione è stata molto controversa e le sentenze sul punto discordanti, almeno fino al 19 settembre 2012, data in cui è stata pubblicata la pronuncia numero 15746 a cura della sezione tributaria della Corte di cassazione. Il problema nasce in quanto l'articolo 26, primo periodo, del DPR numero 602/73 prevede che: "La cartella è notificata dagli ufficiali della riscossione o da altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge ovvero, previa eventuale convenzione tra comune e concessionario, dai messi comunali o dagli agenti della polizia municipale". Il secondo periodo dello stesso articolo 26 aggiunge che: "la notifica ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su valida la cartella esattoriale priva della firma. Clicca qui.

Stai leggendo Valida la cartella esattoriale priva della firma Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 10 Novembre 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 10 Novembre 2017 Classificato nella categoria ruolo estratto di ruolo e cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • meliantonio 11 Novembre 2017 at 11:03

    Atto di accertamento per omesso versamento tassa automobilistica anno 2014, notificato nel mese di agosto 2017. Entro quanto tempo deve essere notificata la relativa cartella di pagamento da parte dell’agenzia delle entrate (Sicilia) a pena di decadenza?

    • Simone di Saintjust 11 Novembre 2017 at 13:09

      L’avviso di accertamento in materia di tassa automobilistica, deve essere notificato entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui la tassa avrebbe dovuto essere corrisposta. Nella fattispecie entro il 31 dicembre 2017.