Usura sopravvenuta - Di cosa si tratta

Secondo le norme di interpretazione autentica della legge anti usura, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, indipendentemente dal momento del loro pagamento. Ne conseguirebbe, dunque, che la rilevazione dell'eventuale tasso di usura sia esclusivamente circoscritta al momento in cui ha origine il rapporto di finanziamento.

Con il termine usura sopravvenuta ci si riferisce all'ipotesi di superamento del tasso soglia di usura intervenuto nel corso del rapporto di finanziamento.

Per l'Arbitro Bancario Finanziario (decisione 4374/13), dal superamento del tasso soglia in corso di rapporto, deriva l'inopponibilità al cliente di tassi eccedenti, non potendo l'ordinamento ammettere il pagamento di interessi in misura superiore al tasso soglia trimestralmente rilevato.

E dunque, nel caso in cui il superamento del tasso soglia si sia verificato in conseguenza di sopravvenuti mutamenti regolamentari nella normativa sul calcolo del Tasso Effettivo Globale (TEG), la banca (la finanziaria o Poste Italiane) è tenuta, su richiesta del cliente, al ricalcolo degli interessi dovuti a partire dal momento dell'applicazione dei nuovi criteri e a restituirgli la differenza tra l'importo degli interessi addebitati in base al contratto e il tasso soglia vigente pro-tempore.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su usura sopravvenuta - di cosa si tratta. Clicca qui.

Stai leggendo Usura sopravvenuta - Di cosa si tratta Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 2 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 21 agosto 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito debiti e sovraindebitamento Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • bonkard66 29 dicembre 2014 at 10:09

    L’età avanza,le rate diminuiscono.Però visto la legge in corso non potrò mai più chiedere il rinnovo della cessione del quinto.Grazie,chiari come sempre




Cerca