Che cosa si intende per usura bancaria

Prima di entrare nel merito della questione findomestic, spieghiamo, in parole povere, cosa si intende per usura bancaria.

L'usura bancaria è la pratica che consiste nel fornire prestiti a tassi di interesse elevati considerati illegali.

Più semplicemente si definisce tasso di interesse usurario quello che supera le soglie stabilite dalla legge sulle operazioni di finanziamento.

Si è quindi in presenza di usura bancaria quando l'interesse annuo effettivo supera il tasso soglia pubblicato dalla Banca d'Italia tenute in considerazione tutte le forme di remunerazione chieste dalla banca a cui ci si è rivolti escludendo l'imposta di bollo statale.

I soggetti colpiti e vittime di usura bancaria possono essere aziende private, come enti pubblici e soggetti privati: chiunque abbia avuto bisogno di un finanziamento e che si sia rivolto ad un istituto bancario.

Per determinare se si è in presenza di usura bancaria sugli interessi è fondamentale valutare quali oneri debbano essere inclusi per il raffronto con il tasso soglia fornito dalla Banca d'Italia: solo gli interessi convenzionali? O anche le penali, le spese e gli interessi moratori?

Inoltre, occorre valutarli separatamente o sommare il tasso convenzionale con il tasso di mora?

Queste difficoltà di valutazione nel comprendere se si è vittima di usura bancaria indicano che non si tratta tanto di una questione di conteggio quanto invece di una valutazione giuridica di cosa vada considerato e cosa vada ignorato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca