Una condanna per evasione fiscale può comportare il sequestro di beni immobili inseriti nel fondo patrimoniale

La Cassazione, con sentenza numero 40901 del 18 ottobre 2012 ha legittimato la confisca di beni immobili inclusi nel fondo patrimoniale costituito da soggetto successivamente condannato per evasione fiscale.

Secondo i giudici di piazza Cavour, in simili circostanze, il sequestro è possibile anche se l'abitazione è stata conferita ad un fondo patrimoniale. Ciò in base al principio della "confisca per equivalente", ovvero l'espropriazione di somme di denaro o beni di cui il condannato abbia la disponibilità per un valore corrispondente a quanto dovuto al fisco.

26 dicembre 2013 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su una condanna per evasione fiscale può comportare il sequestro di beni immobili inseriti nel fondo patrimoniale. Clicca qui.

Stai leggendo Una condanna per evasione fiscale può comportare il sequestro di beni immobili inseriti nel fondo patrimoniale Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 26 dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria evasione ed elusione fiscale e contributiva - reati tributari ed abuso del diritto Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca