Una canzone demenziale per Silvio

Per par condicio riportiamo anche la canzone dedicata a Silvio dai suoi “aficionados” fans del Partito Democratico della Libertà.

Da WIKIPEDIA –  … come già detto questa canzone è stata scritta a 4+x mani (la x rappresenta le mani di Dio). Ogni autore svolse un compito diverso: Un giorno a Dio venne l’idea mentre stava pulendo la casa di Berlusconi, quest’ ultimo quindi volle fare un atto di carità regalando fama e lavoro a due musicisti in erba, si teletrasportò quindi in Irlanda cercando gli U2 per renderli grandi e famosi. Quando scoprì che gli U2 non si erano ancora formati andò a piedi in inghilterra poiché aveva sentito parlare di un certo gruppo di nome Bitols; trovato John Lennon lo benedì e gli assegnò il compito di scrivere l’accompagnamento per il futuro inno del mondo.

Tornato in Italia, Silvio conobbe un cantante di nome Luciano Lega Buoi che scelse come compositore per la melodia della canzone anche perché aveva un cognome che assomigliava alla Lega Nord. Il testo della canzone fu scritto da Dio e regalato a Silvio per il suo compleanno.

Il giorno della registrazione, molto entusiasta e contento, si propose di cantarla Lui; il risultato fu una canzone sublime, talmente bella, espressiva, sentimentale che Silvio non la pubblicò altrimenti avrebbe offeso la musica reso insignificante ogni altra canzone.

Un unico commento. Siamo messi proprio male fra PD e PDL.

Che Iddio ce la mandi buona…..

28 Marzo 2008 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo Una canzone demenziale per Silvio Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 28 Marzo 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • maviserra 6 Aprile 2008 at 16:02

    ecco, è “il culto della personalità” che preoccupa… Ciao karalis! (che bel nick!)

  • Giorgiox 5 Aprile 2008 at 15:43

    Perchè vogliamo parlare del contributo per il digitale terrestre? perchè pensate che berlusconi lo mise? lui era uno dei principali commercianti dell’apparecchio e le sue reti dovevano essere lanciate sul digitale. Quale modo migliore per far decollare l’investimento se non con un bel contributo statale? ancora una volta ha abusato della sua posizione per interessi personali….

  • Sandro Brancaleone 1 Aprile 2008 at 22:06

    Maronna mia…

  • karalis 31 Marzo 2008 at 08:37

    pronti a ridere sulle peggiori volgarità e schifati e indignati per una canzone scema che non nuoce a nessuno.
    Se questo è il problema, povera Italia.
    All’amico che odia il Berlusca, gli dico che ha sempre lavorato, dato lavoro alla gente e non ha maimangiato alle mie spalle come la maggior parte dei nostri politici, che sono in servizio permanente e non hanno fatto altra professione
    nella loro vita

    E ci risiamo.
    Quella canzoncina innocente denota un chiaro culto della personalità ed una imbecillità estrema per quelli che la cantano (spero solo siano stati pagati lautamente).

    Per quanto riguarda l’imprenditore che non ha mai mangiato sulle spalle di altri, andrebbe forse ricordato:

    1) il decreto Berlusconi varato dalla buonanima di CRAXI “ad personam” che consentì al nanerottolo di irradiare su tutto il territorio nazionale il segnale televisivo prima negato ad altri ed in dispregio delle leggi vigenti. Proprio in virtù delle leggi in vigore altri imprenditori (Rizzoli e Mondadori, ad esempio) avevano svenduto le proprie reti televisive (ITALIA UNO e RETE 4).

    2) Le cause aggiustate dal luogotenete PREVITI per acquisire il controllo di MONDADORI.

    3) Le leggi “ad personam” ed in palese “conflitto di interessi” approvate durante i suoi governi

    Quindi, se intendi che il nano ha lavorato bene, i fatti lo confermano. Io direi, anzi, che ha lavorato in modo esemplare.

    Bisogna solo accordarsi su cosa si intenda per lavoro ….

  • marta 30 Marzo 2008 at 18:00

    pronti a ridere sulle peggiori volgarità e schifati e indignati per una canzone scema che non nuoce a nessuno.
    Se questo è il problema, povera Italia.
    All’amico che odia il Berlusca, gli dico che ha sempre lavorato, dato lavoro alla gente e non ha maimangiato alle mie spalle come la maggior parte dei nostri politici, che sono in servizio permanente e non hanno fatto altra professione
    nella loro vita.

  • auadodem 28 Marzo 2008 at 14:26

    Se lo guardo un’altra volta mi sento male… giuro ho 32 anni e c’ho una specie di nodo in gola a pensare che ancora ci sono persone che credono a queste cose! Non ci voglio credere! Veramente è un incubo ad occhi aperti!
    Sto seriamente prendendo in considerazione la possibilità di andarme dall’Italia oppure rischio di diventare un terrorista!!!

  • expiero1979 28 Marzo 2008 at 14:21

    lascio lo stesso commento che ho scritto per il deprimente inno del PD (il riadattamento di YMCA):

    “avvilente. la storia non ci ha ancora insegnato nulla. sempre col teatrino del “forza juve, forza inter…”.
    Vivo tutti i giorni il dolore della precarietà, l’impossibilità di poter pensare al mio futuro, l’italietta delle caste, della disinformazione, delle stragi e degli omicidi impuniti…
    E vedere persone come me, che cantano gioiosamente un inno ai propri carnefici è desolante.”

  • techmama22 28 Marzo 2008 at 14:18

    meno male che vi siete ricordati di mettere i ragazzi del call center… ma dov’è la precaria fidanzata di piersilvio?

  • faidas89 28 Marzo 2008 at 14:16

    Io vorrei conoscere davvero tutte queste persone che nel video si lasciano calpestare la propria dignità, e per osannare chi poi? Un farabutto che è entrato in politica per risolvere i propri problemi economici e legali, per aiutare i propria amici collusi con la mafia (Dell’Utri), che s’è fatto le leggi di depenalizzazione apposta per sè, che s’è permesso di criticare e cacciare Biagi, grande uomo storico prima che giornalista, dalla Rai, che ha distrutto la democrazia con questa l. elettorale

  • lauradresda 28 Marzo 2008 at 14:13

    Che pena ragazzi…ecco perchè l’ Italia fa schifo, perchè siamo una massa di cretini.
    Ma non vi vergognate a metterci la faccia, seppur retribuiti, per fare un video così stupido, viscido e demagogico? Il panettiere, il muratore, la madre di famiglia e addirittura, se non ho interpretato male, quelli del call center che veramente sono trattati in maniera vergognosa.
    Rimango basita ogni giorno di più e purtroppo non mi aspetto di niente di meglio e di nuovo, noi italiani siam fatti così, ahimè

  • matricola1040 28 Marzo 2008 at 14:11

    Eccezionale. La canzone è penosa, il video sembra una parodia, la scena del call center stile musical non l’avrebbe potuta immaginare il migliore Guzzanti.

    Più in basso di così di deve veramente cominciare a scavare. Ma attenzione, non è affatto escluso!!

  • aragona88 28 Marzo 2008 at 14:07

    Come dire…della serie “Ave Silvio, lobotomizzati te salutant”!
    Speriamo che all’estero non pensino che siamo fatti tutti così, altrimenti ci sarebbe da vergognarsi tremendamente.
    Liberi di rubare, truffare, frodare, infrangere ogni qualsivoglia legge esistente…belle libertà, complimenti!

  • Watrus81 28 Marzo 2008 at 14:05

    Sto per vomitare; ma come fa ogni volta a superarsi? com’è possibile che qualcuno trovi una simile idiozia degna di qualcosa di più della derisione e dell’invettiva spietata? può essere credibile come intento parodistico da inserire in Fantozzi 2008. Davvero imbarazzante.
    (No, non voterò Veltroni; sì, mi fanno schifo entrambi, per la cronaca)