Trascrizione dati in centrale rischi - indebitati.it

 

L’istituto di credito non mi ha avvisato dell’eventuale trascrizione dei miei dati alla centrale rischi

Controllando raccomandate e lettere passate mi accorgo che l’istituto di credito non mi ha avvisato dell’eventuale trascrizione dei miei dati alla centrale rischi.

Posso usare questo cavillo per un eventuale protesta?

Cosa è il cerved group? come si fa a richiedere visura dei dati a questa banca dati?

La banca mi ha soltanto inviato una raccomandata con l’informazione di credito ceduto, e non di segnalazione in banca dati. E’ la stessa cosa?

Premettendo che non era un finanziamento a rate ma un conto corrente bancario con scopertura andato in rosso e poi in sofferenza.

Neanche mi ha mai proposto piani di rientro.

Solo estratto conti con interessi allucinanti,e dopo diversi anni mi ha inviato lettera di cessione del credito.

Comunque nella visura crif e stata la banca a fare la segnalazione.

Gli istituti di credito sono obbligati ad informare preventivamente il consumatore la prima volta che segnalano a una centrale rischi

Gli istituti di credito, in base a quanto disposto dal Testo Unico Bancario, sono obbligatI ad informare preventivamente il consumatore la prima volta che segnalano a una centrale rischi le informazioni negative previste dalla relativa disciplina.

L’informativa è resa unitamente all’invio di solleciti, altre comunicazioni, o in via autonoma.

Esse devono altresì informare il consumatore sugli effetti che le segnalazioni negative, registrate a suo nome in una banca dati, possono avere sulla sua capacità di accedere al credito.

Se lei è sicura di non aver ricevuto notifica di tali comunicazioni, e se la presunta violazione alle norma previste dal TU bancario riguardano un istituto di credito, può presentare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario, seguendo le istruzioni indicate nel seguente vademecum.

La banca è tenuta ad informare il correntista della segnalazione alla Centrale Rischi in seguito al mancato rientro dallo sconfinamento del fido concesso.

La comunicazione di cessione del credito non assolve a tale adempimento. A meno che il preavviso non sia stato integrato nelle lettere di sollecito inviate dalla banca prima della cessione.

E’ opportuno aggiungere che la segnalazione potrebbe essere stata effettuata anche alla cessionaria del credito e dunque va innanzitutto individuato il responsabile dell’eventuale violazione delle norme.

Se le cose stanno come riferisce e se ne ha volontà, può procedere al ricorso presso l’Arbitro Bancario Finanziario.

11 Settembre 2012 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Segnalazione in centrale rischi da parte dell'istituto di credito » Ecco quando è illecita
Quando il cliente di un istituto di credito è insolvente, la banca ha l'obbligo di segnalarlo alla Centrale rischi. Ma a volte la segnalazione può essere illecita. Infatti, c'è una procedura da rispettare. Prima della messa a sofferenza, l'istituto di credito deve necessariamente fare una valutazione complessiva del cliente e una comunicazione scritta con raccomandata. Solo successivamente sarà possibile iscrivere il correntista moroso alla Centrale rischi.­ L'appostazione a sofferenza La segnalazione del correntista in Centrale Rischi, a causa d'insolvenza, non può avvenire immediatamente dopo un semplice ritardo di pagamento del debito. Al contrario la cosiddetta appostazione a sofferenza che in ...

Illegittima segnalazione in centrale rischi privata - Risarcimento
L'Autorità per la tutela della privacy ha già chiarito, nel Provvedimento del 16 luglio 2009, l'obbligo per la banca di fornire un preavviso al debitore circa l'imminente registrazione dei dati in uno o più sistemi di informazioni creditizie private (EURISC CRIF, Experian, CTC, BDCR di Assilea ecc.) al verificarsi di ritardi nei pagamenti. In particolare, l'articolo 4 comma 7 del codice di deontologia e di buona condotta emanato dall'Autorità per la tutela della privacy, dispone che, al verificarsi di ritardi nei pagamenti, la banca, anche unitamente all'invio di solleciti o di altre comunicazioni, deve avvertire l'interessato circa l'imminente registrazione dei ...

Centrale Rischi » E' illegittima la segnalazione dopo l'accettazione del piano di rientro da parte della banca
E' illegittima la segnalazione alla Centrale Rischi dopo l'accettazione del piano di rientro da parte della banca La segnalazione di una posizione in sofferenza presso la Centrale Rischi, infatti, richiede la valutazione della complessiva situazione finanziaria del cliente, e non può quindi scaturire dal mero ritardo nel pagamento del debito o dal volontario inadempimento. Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 3165/14. Se l'istituto di credito accetta il piano di rientro la segnalazione in centrale rischi è illegittima Come noto, la Centrale Rischi (CR) è il servizio informativo attivo presso la Banca d'Italia finalizzato alla raccolta dei dati ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su trascrizione dati in centrale rischi - indebitati.it. Clicca qui.

Stai leggendo Trascrizione dati in centrale rischi - indebitati.it Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 11 Settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 15 Dicembre 2016 Classificato nella categoria domande e risposte su prestito negato e cattivi pagatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)