Cancellazione Crif - La teoria e quanto avviene nella realtà son cose diverse




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



In linea puramente teorica, ai sensi del decreto legislativo 196/03 (Codice della Privacy), i dati inerenti il cliente dovrebbero essere conservati solo fino ad un determinato lasso di tempo, decorso il quale dovrebbero essere cancellati.

Questo vale anche per i dati inerenti la regolarità dei pagamenti; se un soggetto è stato cancellato dal Crif significa che il rapporto con la finanziaria è estinto da tempo, andando a chiedere un nuovo finanziamento alla stessa finanziaria i precedenti ritardi non dovrebbero influire pertanto sull’istruttoria.

La realtà comunque è fatta di altro … pare che molte finanziarie abbiano della banche dati “occulte”, dove i dati rimangono per sempre… chiaramente lo dico con il beneficio del dubbio, ma si sa che a pensare male…



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


5 Novembre 2012 · Lilla De Angelis




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cancellazione crif - la teoria e quanto avviene nella realtà son cose diverse. Clicca qui.

Stai leggendo Cancellazione Crif - La teoria e quanto avviene nella realtà son cose diverse Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 5 Novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Novembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)