Termini di notifica delle cartelle esattoriali

I termini di notifica delle cartelle di pagamento, per la riscossione di imposte dirette e Iva, variano in relazione ai diversi tipi di controllo, come riportato nella tabella che segue.

(*) o del quarto anno, in caso di liquidazione delle imposte sulle indennità di fine rapporto e sulle prestazioni in forma di capitale.

Per il recupero delle somme erroneamente rimborsate (maggiorate degli interessi), invece, la relativa cartella di pagamento è notificata entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui è stato disposto il rimborso non spettante o, se il termine risulta più ampio, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione.

7 aprile 2012 · Rosaria Proietti

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Termini di notifica delle cartelle esattoriali per omesso o insufficiente versamento di imposte sui redditi e IVA
Avvalendosi di procedure automatizzate, l'amministrazione finanziaria procede, entro l'inizio del periodo di presentazione delle dichiarazioni dei redditi relative all'anno successivo, alla liquidazione delle imposte, dei contributi e dei premi dovuti, nonché dei rimborsi spettanti in base alle dichiarazioni presentate dai contribuenti e dai sostituti d'imposta. Sulla base dei dati e ...
Notifica delle cartelle esattoriali per accertamenti dell'Agenzia delle Entrate – Termini di decadenza
In tema di accertamenti e controlli delle dichiarazioni tributarie ai sensi dell'articolo 36 bis del DPR 29.9.1973, numero 600, la legittimità della pretesa erariale è subordinata, alla luce dell'intervento legislativo realizzato con l'articolo 1, commi 5 bis e 5 ter, del DL 17.6.2005, numero 106 (convertito con modificazioni con la ...
Notifica della cartella esattoriale – termini di decadenza e di prescrizione
I termini di decadenza e prescrizione variano a seconda del tipo di credito preteso nella cartella esattoriale La cartella esattoriale deve essere notificata entro termini ben precisi. Questi termini si distinguono in termini di decadenza e termini di prescrizione. I termini di decadenza, ove non rispettati, comportano la perdita della possibilità ...
Cartelle esattoriali originate da multe » Decadenza dopo due anni
Le cartelle esattoriali originate da multe devono essere consegnate al concessionario della riscossione e notificate al trasgressore entro due anni dall'esecutività del ruolo. In caso contrario, sono nulle. Con sentenza del 30 ottobre 2013, infatti, il Giudice di pace di lecce ha annullato una cartella di Equitalia poiché emessa in ...
Notifica delle cartelle esattoriali – differenza fra nullità e inesistenza giuridica della notifica
Riportiamo di seguito alcune sentenze dalle quali si evince la differenza fra nullità ed inesistenza giuridica della notifica. Questione molto importante perchè con l'inesistenza, la cartella è come se non fosse mai esistita. Mentre la nullità non può essere eccepita se l'atto ha raggiunto il suo scopo e, comunque il ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su termini di notifica delle cartelle esattoriali. Clicca qui.

Stai leggendo Termini di notifica delle cartelle esattoriali Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 7 aprile 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 3 aprile 2018 Classificato nella categoria cartella esattoriale - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • aimiki 11 ottobre 2012 at 21:37

    Sera a tutti.Cartella esattoriale per tassa automobilistica anno riferimento 2004, avviso di accertamento notificato nel 2007, adesso mi chiedo:la notifica doveva avvenire entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui il ruolo diviene esecutivo.
    In tal caso faccio riferimento all’anno 2004 o 2007 ? in ogni caso è prescritta? grazie mille

    • Annapaola Ferri 12 ottobre 2012 at 03:03

      In materia di bollo auto (tassa automobilistica), la cartella esattoriale deve essere notificata al contribuente, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l’accertamento è divenuto definitivo

      In tema di bollo auto, il relativo procedimento di riscossione (formazione e notificazione della cartella di pagamento) è regolato dall’articolo 163, primo comma, della Legge n. 296/2006 (Legge finanziaria per il 2007).

      Secondo tale norma, il titolo esecutivo (ossia la cartella di pagamento o l’ingiunzione fiscale) deve essere notificato al contribuente, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l’accertamento è divenuto definitivo, trattandosi di un tributo locale.

  • Mgc473 25 maggio 2012 at 22:13

    Così, grazie alla mia ignoranza in materia di ricorsi alle multe, grazie ad un giudice di pace e ad un poliziotto del corpo municipale di Bologna, che mi hanno detto una mezza verità, senza spiegarmi per filo e per segno come fare per pagare e grazie alla segreteria del tribunale, che mi ha detto che per ritirare l’ordinanza e quindi pagare, dovevo prima fare la domanda e poi aspettare 20 giorni, sono scaduti i termini dei 30 gg dall’uscita della stessa e mi toccherà pagare ancora !!! Ma non c’è un impegno da parte delle nostre amministrazioni a fregare il più possibile noi cittadini ? Possibile che i più forti abbiano sempre ragione ed i più deboli mai ?!!! Non sarebbe ora di provare a rovesciare questo destino crudele ?

    • Roberto Petrella 26 maggio 2012 at 04:45

      Il problema è solo uno. L’evoluzione della specie è stata solo apparente, in realtà viviamo ancora in una giungla. E, nella giungla, vige la legge del più forte …

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca