Termine per la dichiarazione di fallimento dell'imprenditore


Il termine di un anno, entro il quale l’imprenditore che abbia cessato la sua attività può essere dichiarato fallito, decorre dalla cancellazione dal registro delle imprese, senza possibilità per l’imprenditore medesimo di dimostrare il momento anteriore dell’effettiva cessazione dell’attività, perché solo dalla suddetta cancellazione la cessazione dell’attività viene formalmente portata a conoscenza dei terzi, salva la possibilità concessa ai creditori e al Pubblico Ministero di dimostrare che l’attività è di fatto proseguita successivamente.

Così i giudici della Corte di cassazione hanno argomentato la sentenza 17360/16.

30 Agosto 2016 · Roberto Petrella



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su termine per la dichiarazione di fallimento dell'imprenditore. Clicca qui.

Stai leggendo Termine per la dichiarazione di fallimento dell'imprenditore Autore Roberto Petrella Articolo pubblicato il giorno 30 Agosto 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 30 Agosto 2016 Classificato nella categoria composizione delle crisi da sovraindebitamento - debiti esdebitazione e fallimento debitore con legge 3/2012 salva suicidi Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)