Tempo fa lavoravo per una ditta la quale mi aveva assegnato un furgone per svolgere il mio lavoro

Salve!
La mia domanda è la seguente:
tempo fà lavoravo per una ditta la quale mi aveva assegnato un furgone per svolgere il mio lavoro,fermato dai vigili un giorno venne fuori che l'assicurazione era scaduta,mi multarono e io consegnai la multa in ufficio,adesso a distanza di tempo mi ritrovo una notifica con 1200 euro da pagare,in quanto il conducente del veicolo ero io.
Il mio vecchio principale ha voluto che gli dessi i verbali dicendo che avrebbe fatto ricorso perchè lui i nuovi tagliandi li aveva portati in visione ai vigili con tanto di ricevuta,e quindi una delle due notifiche era ingiusta,tra pochi giorni scadono i sessanta giorni di tempo per il pagamento,e io non mi fido di lui,siccome la notifica l'ha poi successivamente ricevuta anche lui e ora dice che è tutto in mano ad un avvocato….cosa posso fare?
Un ricorso non dovrei firmarlo io anche se lo facesse un avvocato?AIUTO!!!!

Commento di claudio | Martedì, 30 Settembre 2008

Ci sono ricorsi e ricorsi. Quelli davanti al Prefetto ma anche quelli davanti al Giudice di Pace (per un milione di vecchie lire) possono essere proposti personalmente dall'intimato senza assistenza di avvocato. Quanto al verbale notificato anche al datore di lavoro, il mio consiglio è quello di contattare il suo avvocato per un ricorso congiunto. Diversamente agisci da solo con ricorso al Prefetto.

Commento di consulente legale | Martedì, 30 Settembre 2008

8 ottobre 2008 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La notifica della multa adesso è breve – max 90 giorni dall'accertamento
Il nuovo Codice della strada (legge 120/10 - articolo 38)  ha accorciato  i tempi per la notifica della multa:  prima un Comune aveva 150 giorni a disposizione dall'accertamento dell'infrazione per recapitare il verbale ed effettuare la notifica della multa;  per le infrazioni commesse a partire dal 14 luglio 2010  i giorni ...
Multa per violazione del codice della strada – il ricorso al prefetto
Il ricorso va presentato entro 60 giorni dalla contestazione o notifica della multa, sempre che non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti. Le nuove norme del Codice della Strada consentono di presentare il ricorso direttamente al Prefetto del luogo in cui è stata commessa la ...
Multa per violazione del codice della strada – il ricorso al giudice di pace
E' sempre possibile, in alternativa al ricorso al Prefetto, il ricorso al Giudice di pace del luogo in cui è stata commessa la violazione al Codice della Strada. Il ricorso va presentato entro 30 giorni dalla contestazione su strada o dalla notifica della multa, sempre che non sia stato effettuato ...
Quando si perde il ricorso presso il giudice di pace - la procedura per il pagamento della multa
Come è noto, il decreto legislativo 1° settembre 2011, numero 150, in vigore dal 6 ottobre 2011, ha, tra l'altro, introdotto significative modifiche in materia di opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada, adesso regolata dall'articolo 7 del predetto decreto. L'articolo 7, comma 11 del decreto ...
Verbale di multa - Termini di proposizione del ricorso al giudice di pace
L'atto di opposizione al verbale di contravvenzione al Codice della Strada deve essere depositato dinanzi al Giudice di Pace del luogo in cui è stata commessa la violazione, a pena di inammissibilità, nel termine di 30 giorni dalla contestazione immediata o dalla notifica della contravvenzione stessa (ovvero entro sessanta giorni ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tempo fa lavoravo per una ditta la quale mi aveva assegnato un furgone per svolgere il mio lavoro. Clicca qui.

Stai leggendo Tempo fa lavoravo per una ditta la quale mi aveva assegnato un furgone per svolgere il mio lavoro Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 8 ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca