Indice del post tasse e imposte » le differenze tra le due tipologie di tributi

Come sappiamo, lo Stato ricorre ad entrate, sia di natura pubblica sia di natura privata, per far fronte alla proprie finalità istituzionali, garantendo, in teoria, così a tutti i soggetti la fruizione di determinati servizi essenziali, quali ad esempio l'istruzione, l'assistenza sanitaria, i trasporti, l'ordine pubblico ecc. La maggioranza di queste entrate è di natura fiscale, cioè è conseguita attraverso l'istituzione, l'imposizione e la riscossione dei tributi. I tributi sono prestazioni patrimoniali coattive, di regola pecuniarie, stabilite dallo Stato, in forza della propria sovranità, con legge o con atti ad essa equiparati (decreti leggi e decreti legislativi). Detto questo, [ ... leggi tutto » ]

La tassa, nell'ordinamento tributario italiano, è una tipologia di tributo ovvero una somma di denaro dovuta dai privati cittadini allo Stato che si differenzia dall'imposta in quanto applicata secondo il principio della controprestazione cioè legata a un pagamento, dovuto da un soggetto come corrispettivo per la prestazione a suo favore di un servizio pubblico offerto da un ente pubblico (ad es. tasse portuali e aeroportuali, concessioni, autorizzazioni, licenze). La tassa è relativa a un servizio di cui ciascun contribuente può decidere se avvalersi o meno, e in generale, non è dipendente né dal reddito né dal costo del servizio [ ... leggi tutto » ]

L'imposta è un tipo di tributo, ovvero una delle voci di entrata del bilancio dello Stato, costituita da un prelievo coattivo di ricchezza dal cittadino contribuente non connesso ad una specifica prestazione da parte dello Stato o degli altri enti pubblici per servizi resi al cittadino e destinata alla copertura della spesa pubblica. Nei paesi eredi del diritto romano è distinto dalla tassa, che è invece legata a una specifica prestazione. La parte delle entrate statali costituita dalle imposte è detta gettito fiscale. Il livello di imposizione e la ripartizione delle imposte tra le fasce della popolazione sono oggetto [ ... leggi tutto » ]

23 luglio 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Termine di decadenza del rimborso per il versamento di imposte non dovute quando il diritto alla restituzione sorge in epoca successiva al pagamento
Nel caso di errore materiale, duplicazione ed inesistenza totale o parziale dell'obbligo, il soggetto che ha effettuato il versamento di imposte sul reddito può presentare istanza di rimborso, entro il termine di decadenza di quarantotto mesi (due anni) dalla data del versamento stesso. Ove il diritto alla restituzione sia sorto ...
Tassa di concessione governativa sugli abbonamenti telefonici cellulari - Il punto
In base al quadro normativo delineato dal Codice delle comunicazioni elettroniche ed in tema di tassa di concessione governativa sugli abbonamenti telefonici cellulari, emerge che l'attività di fornitura di servizi di comunicazione elettronica resta comunque assoggettata ad un regime di autorizzazione da parte della Pubblica Amministrazione, con la particolarità che ...
TARSU E RIFIUTO DEL SERVIZIO DA PARTE DEL CONTRIBUENTE
La Corte di Cassazione ribadendo la natura tributaria della TARSU ha affermato che è irrilevante la dichiarazione con cui il contribuente rinuncia ad avvalersi del pubblico servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Infatti “i comuni esercitano in regime di privativa la raccolta e la gestione dei rifiuti solidi urbani e ...
Prescrizione della cartella esattoriale per la riscossione di imposte non versate
Il credito erariale per la riscossione dell'imposta non versata è soggetto non già al termine di prescrizione quinquennale previsto per tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi, bensì all'ordinario termine di prescrizione decennale. Infatti, la prestazione tributaria, attesa l'autonomia dei singoli periodi d'imposta e ...
Prescrizione e decadenza della notifica di atti originati da omesso o insufficiente pagamento di imposte tasse e contributi
Ci occuperemo esclusivamente di crediti vantati dalla Pubblica Amministrazione (PA) in cui la pretesa del credito può essere originata: dal controllo di una dichiarazione presentata dal debitore o dal controllo dei dati direttamente disponibili alla PA creditrice (controllo automatico); dal controllo incrociato della dichiarazione presentata dal debitore con la dichiarazione ...

Spunti di discussione dal forum

Mancato pagamento tassa rifiuti
Ho ereditato nel 2015 da mia madre un appartamento 50 mq, un garage 24 mq e un negozietto 10 mq a Bologna: mi sono reso conto che per l'appartamento è sempre stata pagata la tassa dei rifiuti mentre per il negozio (non è collegato a nessuna utenza gas luce) e…
Notificata una intimazione di pagamento per tassa rifiuti da Equitalia – Se non è intervenuta la prescrizione posso rateizzare l’importo?
In data 17 ottobre 2017, mi è stato notificata un'intimazione di pagamento di Equitalia tramite raccomandata a/r di poste italiane relativa alla tassa dei rifiuti anni 2008 - 2009; dagli atti risulterebbe che le cartelle mi siano state notificate per l'imposta del 2008 il 17 novembre 2009 e per l'imposta…
Eredità di tasse e multe per infrazione al Codice della strada – Cosa bisogna pagare e cosa no?
Dopo il decesso di mio figlio ho trovato una Raccomandata di Equitalia e una della SORI di Prato: essendo l'unico erede vorrei sapere: oltre al nominale di IRPEF, Addizionale Comunale + Regionale all'IRPEF, Tassa Automobilistica, Tributo Smaltimento Rifiuti, Imposta sostitiva contribuenti minimi, tutte le altre voci come interessi di mora,…
Ingiunzione di pagamento da Regione Campania per bollo auto – Tassa automobilistica prescritta o non prescritta?
Ho ricevuto due intimazioni di pagamento dalla regione Campania per numero 2 tasse automobilistiche (su due veicoli diversi a me intestati) e non pagate risalenti all'anno 2012 e notificate (secondo quanto da loro scritto) con raccomandata nel 2014. Essendo tributi prescritti dal termine dei tre anni, quali sono gli strumenti…
Prescrizione tasse automobilistiche
Stamane ho trovato nella cassetta della posta un avviso di notifica di atto depositato nella casa comunale, e sono andata a ritirarlo. E' una cartella di Equitalia relativa a una tassa automobilistica del 2009. Volevo chiedere quale è il tempo di prescrizione per le tasse automobilistiche, 3 o 5 anni?…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post tasse e imposte » le differenze tra le due tipologie di tributi. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Tasse e imposte » Le differenze tra le due tipologie di tributi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 23 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria fisco - altre imposte ed argomenti di carattere generale Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?