Indice del post tasi - abitazione principale casa coniugale e usufrutto

Agli effetti della TASI (TAssa sui Servizi Indivisibili) deve intendersi per abitazione principale l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quello classificate nelle categorie catastali, nella misura [ ... leggi tutto » ]

La TASI deve essere pagata sia dal proprietario che dall'inquilino, ognuno per la quota a proprio carico (90% il proprietario e 10% l’inquilino). Pertanto, è privo di effetti giuridici qualsiasi eventuale accordo in base al quale il carico tributario viene traslato da uno all'altro dei soggetti passivi. Inoltre, l’unità immobiliare nella quale si risiede anagraficamente e si dimora abitualmente ai fini TASI è considerata abitazione principale solo se posseduta a titolo di proprietà o altro diritto reale di godimento. Pertanto, l’occupante/detentore dell'immobile, se non è anche possessore dell'immobile stesso, deve versare la TASI per la quota di competenza (10%) [ ... leggi tutto » ]

Agli effetti della TASI sono assimilabili ad abitazione principale: la casa coniugale assegnata al coniuge; l'unità abitativa posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili; l'unità abitativa assegnata al socio [ ... leggi tutto » ]

Nei casi di assegnazione della casa coniugale al coniuge disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio la TASI deve essere versata solo dal coniuge cui è stata assegnata l’ex casa familiare ed è sempre considerata abitazione principale. L’altro coniuge potrà beneficiare delle agevolazioni per l’abitazione principale sull’eventuale altro immobile posseduto nel quale risiede anagraficamente e dimora abitualmente. La detrazione di € 30,00 per ciascun figlio di età inferiore a 26 anni, se dimorante e residente nell'immobile, in mancanza di accordo tra le parti è attribuita al 100% al genitore [ ... leggi tutto » ]

Per effetto della Legge 147 del 27/12/2013 articolo 1 comma 707, i comuni possono assimilare all'abitazione principale le unità immobiliari (casa e pertinenze) possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani (70 anni compiuti) o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero [ ... leggi tutto » ]

Il socio assegnatario deve corrispondere la TASI per l'unità abitativa e le relative pert [ ... leggi tutto » ]

7 giugno 2014 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Esenzione dalla TASI per l'abitazione principale - Vale sia per il possessore che per l'utilizzatore (a qualsiasi titolo) di una unità immobiliare
L'Imposta Comunale Unica (IUC) si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali. La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse ...
TASI - domande e risposte
No, la TASI non si applica al possesso dell'abitazione principale classificata in categoria A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze. ...
La TASI - Breve promemoria sui soggetti che sono obbligati a pagarla
E' soggetto al pagamento della TASI chi possiede o detiene fabbricati a qualsiasi titolo, ivi compresa l'abitazione principale e le relative pertinenze; nonché aree scoperte, edificabili e non, a qualsiasi uso adibite. Per abitazione principale ai fini TASI deve intendersi l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica ...
Imu e Tasi » A chi spetta il pagamento dopo la separazione di due coniugi?
In caso di di separazione, divorzio o annullamento del matrimonio e conseguente assegnazione dell'immobile di famiglia ad uno dei due ex coniugi, chi paga le tasse sulla casa, Imu e Tasi? La casa assegnata al coniuge a seguito di provvedimento del giudice di separazione legale, annullamento o divorzio, è assimilata ...
Il nuovo concetto di abitazione principale ai fini IMU - Nessuna esenzione ma solo una riduzione del 50% per le abitazioni concesse in comodato a genitori e figli
Com'è noto, l'IMU non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi l'aliquota e la detrazione stabilita da ciascun Comune. Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post tasi - abitazione principale casa coniugale e usufrutto. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post TASI - abitazione principale casa coniugale e usufrutto Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 7 giugno 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria iuc tarsu tia imu tasi service tax e altri tributi locali Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca