Indice del post tarsu e delucidazioni sui tempi di ravvedimento con regolarizzazione

Ho da poco preso atto, e sono piuttosto preoccupata, che, in modo negligente né io né la mia ex coinquilina, entrambe locatrici di un contratto di affitto (ottobre 2006-marzo 2011), presentammo denuncia per la Tarsu, dando per scontato che bastasse la residenza e mai preoccupandosi troppo della mancata ricezione del bollettino. Io desidererei regolarizzare la mia posizione; vi chiedo per favore qualche consiglio su come agire in concreto subito, mi piacerebbe anche sapere, se possibile, grosso [ ... leggi tutto » ]

Non ci sono, nel suo caso, i termini per un ravvedimento. Inoltre, a partire dal gennaio 2007, relativamente all'accertamento d’ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti, gli enti locali devono notificare al contribuente, anche a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso di accertamento motivato (a pena di decadenza) entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati. Entro gli stessi termini devono essere contestate o irrogate le sanzioni amministrative tributarie previste dalla legge. La sanzione e' tra un [ ... leggi tutto » ]

a) Lei può recarsi negli uffici comunali e presentare un'auto-denuncia. Sarebbe soggetta al pagamento dell'imposta evasa nei cinque anni precedenti e ad una una sanzione del 25%, oltre agli interessi, per gli anni evasi. b) Ad analoga sanzione sarebbe soggetta se non facesse nulla. Nel momento in cui, nell'anno X, le fosse notificato un avviso di accertamento e pagasse entro i successivi sessanta giorni, dovrebbe corrispondere imposta evasa, sanzione annua del 25% ed interessi relativi per gli anni di permanenza nell'appartamento in affitto coperti dalla finestra quinquennale che parte a ritroso dall'anno X. A lei valutare il da farsi, [ ... leggi tutto » ]

29 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prescrizione e decadenza delle pretese su IRPEF, bollo auto, TARSU, imposta di registro di successione e di donazione
Il concessionario notifica la cartella esattoriale, entro l'ultimo giorno del quarto mese successivo a quello di consegna del ruolo, al debitore iscritto a ruolo o al coobbligato nei confronti dei quali procede, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre: del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, ...
Accertamento TARSU, ICI, IMU » come difendersi
Il contribuente che riceve un avviso di accertamento per la TARSU (come anche per IMU e ICI), ha a disposizione molti mezzi di tutela: la definizione agevolata (o acquiescenza), l'Istanza in autotutela, l'accertamento con adesione, il ricorso in commissione tributaria. L'istanza di autotutela è una richiesta formale rivolta all'Ente (il Comune), con cui si richiede l'annullamento e/o la rettifica totale o parziale dell'avviso di accertamento, laddove vengano riscontrati errori o comunque motivi di illegittimità facilmente dimostrabili (ad esempio, nel caso di pagamento già effettuato). L'istanza di autotutela non sospende nè interrompe i termini per proporre ricorso in Commissione tributaria, nè l'efficacia esecutiva dell'avviso, laddove decorrano i sessanta giorni dalla notifica dello stesso. ...
Decadenza notifica cartella esattoriale per imposte sul reddito e per tasse comunali relative allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani
Il concessionario notifica la cartella di pagamento, entro l'ultimo giorno del quarto mese successivo a quello di consegna del ruolo, al debitore iscritto a ruolo o al coobbligato nei confronti dei quali procede, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre: del terzo anno successivo a quello di presentazione della ...
Ravvedimento operoso brevissimo, breve e lungo per omessa registrazione dei contratti di locazione
Per omesso o insufficiente versamento dell'imposta di registro dovuta per un contratto di locazione è prevista l'applicazione di una sanzione il cui ammontare può variare dal 120% al 240% dell'imposta di registro dovuta. Oltre alla sanzione, il contribuente è tenuto ad effettuare il pagamento anche dell'imposta di registro non versata ...
Ravvedimento operoso - Nuove regole a partire da gennaio 2015
L'omesso o insufficiente pagamento dei tributi può essere regolarizzato con il ravvedimento operoso, eseguendo spontaneamente il pagamento dell'importo dovuto, degli interessi moratori (calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito) e della sanzione in misura ridotta. ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post tarsu e delucidazioni sui tempi di ravvedimento con regolarizzazione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Tarsu e delucidazioni sui tempi di ravvedimento con regolarizzazione Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 29 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 8 luglio 2016 Classificato nella categoria dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte .

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca