Tarsu non dovuta e istanza di autotutela

Tarsu non dovuta

Sono comproprietario dal 2004 di una casa ubicata in un comune diverso da quello di mia residenza.

Ho pagato quasi tutti gli anni la relativa tarsu anche se i dati identificativi della casa (catastali e indirizzi) alcune volte erano sbagliati.

Nello stesso periodo anche mio padre e ignoro il motivo dato che lui non ne è mai stato proprietario, riceveva le richieste di pagamente del comune e anche queste sono state quasi sempre pagate.

Chiedo: poichè ora voglio regolarizzare la mia posizione, posso comunque recuperare le somme da me pagate con i dati identificativi sbagliati?

E poi, posso far recuperare le somme non dovute ed impropriamente richieste e versate da mio padre? infine, come devo materialmente procedere?

Autotutela TARSU

Per il passato può dire addio a qualsiasi velleità di rimborso.

Per il futuro, appena a lei o a suo padre, verrà notificata una richiesta di pagamento che non è dovuto o è riferito dati catastali errati, sarà necessario presentare un'istanza in autotutela all'ufficio tributi del comune.

In caso di mancato accoglimento della sua richiesta, dovrà proporre ricorso presso la Commissione Tributaria Provinciale competente.

L'autotutela non sospende i termini di impugnazione, e quindi, in assenza di comunicazioni da parte dell'ufficio comunale dovrà comunque procedere al ricorso.

26 settembre 2012 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Autotutela e amministrazione tributaria
Se l'Amministrazione tributaria prende atto di aver commesso un errore, può annullare il proprio operato e correggerlo senza necessità di attendere la decisione di un giudice: questo potere di autocorrezione si chiama "autotutela". La competenza a effettuare la correzione è, generalmente, dello stesso ufficio che ha emanato l'atto. Un atto ...
Autotutela
L'autotutela è il potere che ha l'Amministrazione finanziaria di correggere un proprio atto illegittimo o infondato. In sostanza, quando l'Amministrazione rileva che in un atto da essa emanato è contenuto un errore, in mancanza del quale lo stesso atto non sarebbe stato emanato o avrebbe assunto un contenuto diverso, ha ...
Prescrizione e decadenza delle pretese su IRPEF, bollo auto, TARSU, imposta di registro di successione e di donazione
Il concessionario notifica la cartella esattoriale, entro l'ultimo giorno del quarto mese successivo a quello di consegna del ruolo, al debitore iscritto a ruolo o al coobbligato nei confronti dei quali procede, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre: del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, ...
Autotutela » L'amministrazione finanziaria può essere condannata per responsabilità processuale aggravata se non annulla atto entro i termini
Autotutela: in caso di atto illegittimo notificato al contribuente da parte dell'Agenzia delle Entrate, qualora l'annullamento dell'amministrazione finanziaria non arrivi entro i termini per proporre ricorso, scatta il risarcimento per responsabilità processuale aggravata. Qualora, l'ente impositore. in presenza di una tempestiva richiesta di annullamento in autotutela, faccia inutilmente decorrere il ...
Accertamento TARSU, ICI, IMU » come difendersi
Il contribuente che riceve un avviso di accertamento per la TARSU (come anche per IMU e ICI), ha a disposizione molti mezzi di tutela: la definizione agevolata (o acquiescenza), l'Istanza in autotutela, l'accertamento con adesione, il ricorso in commissione tributaria. L'istanza di autotutela è una richiesta formale rivolta all'Ente (il Comune), con cui si richiede l'annullamento e/o la rettifica totale o parziale dell'avviso di accertamento, laddove vengano riscontrati errori o comunque motivi di illegittimità facilmente dimostrabili (ad esempio, nel caso di pagamento già effettuato). L'istanza di autotutela non sospende nè interrompe i termini per proporre ricorso in Commissione tributaria, nè l'efficacia esecutiva dell'avviso, laddove decorrano i sessanta giorni dalla notifica dello stesso. ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tarsu non dovuta e istanza di autotutela. Clicca qui.

Stai leggendo Tarsu non dovuta e istanza di autotutela Autore Annapaola Ferri Articolo pubblicato il giorno 26 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 26 maggio 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca