Il decreto Bersani sulle liberalizzazioni

L'articolo 2 del decreto-legge numero 223 del 2006 (conversione del decreto Bersani sulle liberalizzazioni) prevede:

  1. l'abrogazione delle disposizioni legislative e regolamentari che prevedono, con riferimento alle attività libero professionali e intellettuali, l'obbligatorietà di tariffe fisse o minime;
  2. l'adeguamento delle disposizioni deontologiche e dei codici di disciplina che contengono le prescrizioni sull'obbligatorietà di tariffe fisse o minime e, in caso di mancato adeguamento, la nullità delle norme in contrasto con la libera concorrenza.

L'abrogazione dell'obbligatorietà delle tariffe fisse, con la conseguente conformazione delle norme deontologiche e dei codici di autodisciplina, mira a rafforzare la libertà di scelta del cittadino consumatore e la promozione di assetti di mercato maggiormente concorrenziali, rendendo possibile la libera concorrenza nel settore dei servizi professionali e garantendo agli utenti un'effettiva facoltà di scelta nell'esercizio dei propri diritti e di comparazione delle prestazioni offerte sul mercato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca