Tasso applicato al mutuo

Mutuo a tasso variabile

Piero Ciottoli - 24 luglio 2013

Il mutuo a tasso variabile è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso variabile consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente e definite nel contratto sottoscritto tra le parti. Il mutuo a tasso variabile è anche un contratto reale, perché si perfeziona con la consegna del denaro prestato al mutuatario. Il mutuo a tasso variabile si definisce ipotecario quando la parte che presta il denaro, a garanzia della restituzione dello stesso, iscrive un'ipoteca su un bene di proprietà del mutuatario oppure [ ... leggi tutto » ]

Euribor e mutuo a tasso variabile

Piero Ciottoli - 22 luglio 2013

L'EURIBOR è un indice relativo a rilevazioni di una situazione di mercato e come indica il suo nome per esteso, Euro Interbank Offered Rate, l'EURIBOR rappresenta il tasso medio a cui avvengono le transazioni finanziarie in Euro tra le grandi banche europee. Si tratta quindi un'indicazione molto affidabile del costo del denaro. La rilevazione dello Euribor avviene tutti i giorni lavorativi così che il suo valore è sempre perfettamente aggiornato. L'affidabilità dello Euribor ha indotto praticamente la totalità delle banche ad ancorare ad esso l'oscillazione dei mutui a tasso variabile che propongono. I tassi Euribor sono una quarantina. Vengono [ ... leggi tutto » ]

Eurirs o irs – accordi speciali sul tasso di interesse del mutuo

Piero Ciottoli - 18 luglio 2013

IRS è l'acronimo di Interest Rate Swap. IRS è spesso indicato come EURIRS. L'EURIRS è l'acronimo di EURo Interst Rate Swap. Quando la banca vuole garantire al cliente un tasso fisso deve tutelarsi in modo da evitare di rimetterci cifre da capogiro se i tassi si alzano. Ciò è possibile ricorrendo a speciali accordi (detti swap) con soggetti disposti ad accollarsi il rischio, nell'ambito di un intento speculativo. Dal tasso a cui si concludono tali accordi nasce l'IRS (Interest Rate Swap) spesso indicato anche come EURIRS. L'entità dell'IRS cambia in funzione del periodo coinvolto. Ovviamente lo speculatore che accetta il [ ... leggi tutto » ]

Il tasso di interesse del mutuo

Piero Ciottoli - 15 luglio 2013

Il tasso degli interessi e la durata sono senz'altro gli elementi principali da tener presenti nella valutazione di un mutuo. Il tasso degli interessi può essere fisso, quando è convenuto nella stessa misura per tutta la durata del mutuo, oppure variabile, quando è determinato con riferimento a parametri mutevoli che devono essere definiti con criterio di obiettività e terzietà. La scelta tra tasso fisso e variabile è questione di merito, relativamente alla quale il mutuatario ha piena discrezionalità, assumendone il rischio con totale responsabilità: preferisce il primo, di massima, colui che ritiene che il costo del denaro aumenterà nel periodo [ ... leggi tutto » ]

Mutuo » sospensione rate e fondo di solidarietà

Andrea Ricciardi - 26 giugno 2013

Due anni fa, dopo il matrimonio, ho contratto un mutuo per l'acquisto della prima casa: purtroppo, l'attività di cui ero titolare, è andata di male in peggio, causa la crisi. Ora, non riesco praticamente più a pagare le rate del mutuo e sono in grave difficoltà. Ho sentito parlare di un fondo solidarietà che permetterebbe di sospendere per un periodo il pagamento delle rate. E' vero? Come funziona? [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca