Firma assegni - lo specimen


Pagamento di assegno rubato o smarrito con firma falsa – può esserci concorso di responsabilità fra banca e cliente

Ludmilla Karadzic - 1 Aprile 2014


Ci occupiamo, in questo articolo, di incasso di assegni bancari con firma apocrifa, avvenuto in data antecedente alla denuncia sporta alle autorità competenti dal cliente a cui era stato consegnato il carmet. Verranno esaminati i comportamenti della banca e del cliente sotto il profilo della diligenza e della correttezza, al fine di individuare i profili di responsabilità delle parti. Ebbene, il pagamento dell'assegno da parte della banca trattaria si inquadra nell'ambito della convenzione d'assegno collegata al rapporto di conto corrente. La diligenza richiesta alla banca deve identificarsi con la diligenza tipica del buon banchiere, in relazione alla preparazione media esigibile [ ... leggi tutto » ]


Assegni rubati o smarriti – chi deve essere protestato se la firma di traenza non è quella del correntista

Ludmilla Karadzic - 11 Settembre 2013


Nel caso in cui le firme apposte sugli assegni non risultano apocrife, ma indicano nomi diversi da quelli dei titolari del conto, la giurisprudenza ha già avuto modo di precisare che se, all'esito dell'esame esterno della firma di traenza, è evidente la non corrispondenza della conformità documentale di essa allo specimen della firma depositato presso la banca dal correntista, l'istituto di credito non può limitarsi a dichiarare che rifiuta il pagamento dell'assegno (legge numero 349 del 1973, articolo 63, comma 1, numero 4 e articolo 1) perché è stato denunciato come rubato. La banca trattaria ha, infatti, l'obbligo di precisare [ ... leggi tutto » ]


Assegno rubato firma falsa e protesto illegittimo » colpa di banca e notaio

Ludmilla Karadzic - 5 Luglio 2013


Banca e notaio rispondono in solido dei danni subiti dai correntisti per un assegno rubato con successivo protesto illegittimo » Sentenza Cassazione Assegno rubato, firma non autentica e protesto illegittimo: istituto di credito e notaio rispondono dei danni per erronea indicazione del nominativo protestato. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, la quale con la pronuncia 8787/13, ha sancito che Se all'esito dell'esame esterno della firma di traenza è evidente la non corrispondenza della conformità documentale di essa allo specimen della firma depositato presso la banca dal correntista, l'istituto di credito non può limitarsi a dichiarare che rifiuta il pagamento [ ... leggi tutto » ]


Protesto per assegno smarrito e cancellazione – informazioni utili

Andrea Ricciardi - 23 Gennaio 2013


Ho ricevuto un protesto per un assegno smarrito, o rubato. Ho inoltrato reclamo per il protesto di assegno per il quale era stata presentata denuncia,ma pur avendo denunciato l'assegno sono stato protestato. Ho chiesto alla filiale di ottenere copia del titolo di protesto ma la banca me l'ha negato. Poi, ora la banca mi ha bloccato l'operativittà del conto senza alcuna comunicazione. Il direttore dice che se non presento una liberatoria mi sarà chiuso lo stesso scaduti 60 gg dalla levata. Mi chiedono di presentare una liberatoria che non posso avere in quanto ho presentato una denuncia e non conosco [ ... leggi tutto » ]


Assegno smarrito e protesto eseguito anche dopo la denuncia

Andrea Ricciardi - 22 Ottobre 2012


Sono stato protestato per un assegno smarrito, o rubato, pur avendo denunciato l'accaduto: per ora la banca mi ha bloccato l'operatività del conto senza alcuna comunicazione, ed il direttore dice che se non presento una liberatoria per il pagamento tardivo, mi sarà chiuso scaduti 60 giorni dalla levata del protesto. Mi chiedono di presentare una liberatoria che non posso avere in quanto ho presentato una denuncia e non conosco chi ha presentato all'incasso un assegno che non ho emesso. Cosa posso fare? [ ... leggi tutto » ]