Recupero crediti e riscossione coattiva estero - crossbording transfrontaliero in ambito comunitario ed extra comunitario

Protesto assegno in romania e ripercussioni in italia

Andrea Ricciardi - 13 settembre 2012

Assegno in bianco subisce protesto Nel 2007 la mia Azienda in Romania ha acquistato tramite un credito ipotecario bancario un terreno, valore ca 200000 euro ed io ho garantito fimando personalmente un assegno in bianco che poi ha subito protesto. Nel 2010 l'azienda è fallita e la banca ha preso sia il terreno che i soldi fino ad allora versati. Io come garante non posso piu avere c/c e proprietà in romania perché verrebbe tutto sequestrato. Sono oramai passati 2 anni ed in Italia non risulta niente di tutto ciò , vorrei sapere per quanto tempo e se devo preoccuparmi per [ ... leggi tutto » ]

Cattivi pagatori e cross bording transnazionale

Simone di Saintjust - 30 agosto 2012

Da un anno sono andata a vivere all'estero (fuori UE) per cercare altre possibilità, dopo una situazione economica difficile in Italia. Purtroppo ho dovuto utilizzare le mie carte di debito e credito italiane, acquistando merci per valore di 2.500 euro circa. La situazione comunque non è migliorata visto che in questo paese non trovo lavoro e non riesco a pagare i debiti delle mie carte. Se dovessi rientrare in Italia, potrei avere dei problemi come cattiva pagatrice? E se dovessi poi uscire di nuovo dall'Italia, che problemi potrei avere all'estero? Intendo dire, mi potrebbero fermare all'aeroporto? Potrebbe avere problemi ad [ ... leggi tutto » ]

Recupero crediti transfrontaliero in ambito ue

Rosaria Proietti - 26 agosto 2012

A luglio 2011, proprio per risolvere il problema del recupero crediti in sede europea, la Commissione ha proposto una legge comunitaria (una ordinanza, più propriamente) che, una volta approvata, dovrebbe consentire un celere sequestro conservativo dei beni del debitore, per facilitare il recupero del credito. Infatti, con la nuova legge europea - secondo Bruxelles - il creditore potrà ottenere il sequestro dei conti del debitore in qualsiasi Stato Ue. I soldi verranno messi al sicuro - questa la novità - in attesa che un giudice nazionale si pronunci sulla legittimità del recupero. Il sequestro dei conti avverrà con una procedura [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento transfrontaliero di un quinto per lavoratore in svizzera

Simone di Saintjust - 8 novembre 2011

Equitalia e pignoramento Ho una situazione debitoria grave nei confronti di Equitalia e di un debito verso un privato con un avvocato che è un vero mastino. Il privato è già riuscito a farmi il pignoramento di un quinto dello stipendio qui in Italia. Ora mi hanno proposto un lavoro in svizzera con contratto a tempo indeterminato, posso quindi chiedere un permesso come frontaliero (e non cambiare residenza) o come dimorante in Svizzera(iscrivendomi all AIRE). Quali possibilità ci sono che effettuino pignoramento dello stipendio in Svizzera? Pignoramento transfrontaliero Purtroppo, dal 1° gennaio 2011, per contenzioso in materia civile e commerciale, [ ... leggi tutto » ]

Debiti – emigrare in un paese extracomunitario per non pagarli

Simone di Saintjust - 28 novembre 2010

E' possibile, ma altamente improbabile che un creditore la perseguiti in un paese extracomunitario.  Il costo e la lunghezza delle procedure (per le quali sarebbero necessarie rogatorie internazionali) supererebbero forse l'entità del credito da riscuotere. Pertanto a riguardo può stare tranquillo. Certamente, questo non La porterà all'esdebitamento... pertanto se dovesse tornare in Italia troverà ad aspettarLa i debiti che aveva lasciato, che nel frattempo probabilmente saranno ceduti a qualche società cessionaria. Per fare una domanda agli esperti vai al forum [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca