indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani    

pignoramento espropriazione beni indivisi cointestati




Conto corrente cointestato - firma congiunta o disgiunta delega e pignoramento

Simonetta Folliero - 26 settembre 2014

Nel caso in cui il conto è intestato a più persone, la possibilità per i cointestatari di compiere operazioni anche separatamente (cosiddetta firma disgiunta) deve essere espressamente prevista dal contratto. Le condizioni contrattuali possono prevedere peraltro l'inversione di tale regola, precisando che in assenza di specifica disposizione deve presumersi che il conto sia a firma disgiunta. Quanto agli effetti dell'esecuzione forzata sui rapporti di conto corrente cointestati, il pignoramento sulle somme depositate in un conto corrente bancario, cointestato al debitore e ad altra persona, non può riguardare l'intero ammontare del denaro depositato. Anche in ipotesi di cointestazione con firma disgiunta, [ ... leggi tutto » ]

Titoli su conto corrente cointestato - pignorabili anche se acquistati con denaro proveniente da disponibilità esclusiva del cointestatario non debitore

Simonetta Folliero - 26 settembre 2014

In caso di deposito bancario di titoli in amministrazione, cointestato ai coniugi, le parti di ciascuno si presumono eguali al 50% ciascuna, se non risulta diversamente. In tale scenario, la dimostrazione del cointestatario coniuge non debitore di avere avuto la proprietà e la disponibilità esclusiva del denaro utilizzato per l'acquisto dei titoli, può non essere ritenuta sufficiente a vincere la presunzione legale, perché la cointestazione vale a rendere solidale il credito o il debito anche se il denaro sia immesso sul conto dal solo cointestatario non debitore. Così hanno stabilito i giudici della Corte di cassazione nella sentenza numero 4496/10. [ ... leggi tutto » ]




Ipoteca per il mutuo » le tutele dell'immobile

Andrea Ricciardi - 12 maggio 2014

Presenza di vari finanziamenti in corso pagati regolarmente, con il progetto di acquistare, a breve, un immobile con sottoscrizione del mutuo, con ipoteca obbligatoria. Nel caso non si potessero più onorare le rate dei prestiti, e si scegliesse di dare priorità al mutuo, gli altri istituti di credito potrebbero avanzare pretese sull'ipoteca in corso che si sta pagando regolarmente? E se il mutuo con ipoteca fosse cointestato, magari con un soggetto minorenne? A quali scenari si andrebbe incontro? Per prima cosa è bene chiarire che un appartamento acquistato con mutuo garantito da ipoteca a favore di una banca, può essere [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento del conto corrente cointestato - quando uno solo dei cointestatari è debitore

Ludmilla Karadzic - 9 settembre 2013

Molto spesso la banca, a seguito della notifica di un atto di pignoramento presso terzi, sottopone al vincolo del pignoramento l'intero saldo del conto cointestato al debitore sottoposto ad esecuzione. Ma, il pignoramento sulle somme depositate in un conto corrente bancario cointestato al debitore e ad una persona estranea all'obbligazione, non può riguardare l'intero ammontare del denaro depositato, dovendosi presumere la contitolarità degli intestatari del conto. In caso di deposito bancario, infatti, i rapporti interni tra i depositanti sono regolati dall'articolo 1298, secondo comma, codice civile, in forza del quale le parti di ciascuno si presumono uguali, se non risulta [ ... leggi tutto » ]

Comunione fra coniugi - immobile espropriato anche se il debito è stato contratto da uno solo

Simone di Saintjust - 5 settembre 2013

Secondo il Tribunale di Potenza (sentenza 662/2013) può essere disposta la vendita dell'immobile in comunione legale fra i coniugi, anche se il debito è stato contratto da uno solo. Inoltre, è irrilevante che dopo la trascrizione del pignoramento sia intervenuta la separazione dei beni. Infatti, a differenza di quanto accade nella comunione ordinaria (nella quale il pignoramento può colpire la quota indivisa) in presenza di una comunione legale tra coniugi oggetto dell'azione esecutiva può essere aggredito solo il singolo bene comune e non la quota indivisa di esso. Occorre, pertanto, qualora il bene rientri nella comunione legale, vendere l'intero e [ ... leggi tutto » ]




Domande

Forum

Sezioni

Home

Cerca per tag

Altre Info

Cerca