famiglia obbligo mantenimento figli maggiorenni


Pignoramento per mancato mantenimento ai figli e precetto

Lilla De Angelis - 30 Ottobre 2012


Il mio quesito riguarda l'argomento del mancato mantenimento dei figli e delle conseguenze. Nei primi mesi di quest'anno ho avuto difficoltà lavorative, scaturite in un cambio di lavoro. Di conseguenza, per alcuni mesi, non ho potuto far fronte al pagamento del mantenimento dei figli. La ex moglie ha provveduto a farmi atto di precetto, dal quale per scadenza dei termini - non avendo raggiunto un accordo - è scaturito un pignormento. Detto pignoramento è stato eseguito presso l'abitazione di proprietà della mia compagna, la quale dovrà provvedere all'opposizione di terzi essendo proprietaria (con documentazione) anche dei mobili. La mia ex [ ... leggi tutto » ]


Il mantenimento dei figli maggiorenni

Antonella Pedone - 24 Ottobre 2011


L'obbligo di mantenimento dei figli non cessa automaticamente con la maggiore età ma è necessario il raggiungimento dell'autosufficienza economica I genitori hanno l'obbligo di concorrere tra loro al mantenimento per figli maggiorenni secondo le regole dell'articolo 148 del Codice civile. Al riguardo la giurisprudenza ha ribadito i seguenti principi: il giudice di merito non può prefissare un termine a tale obbligo di mantenimento dei figli, atteso che il limite di persistenza dello stesso va determinato, non sulla base di un termine astratto (pur se desunto dalla media della durata degli studi in una determinata facoltà universitaria e/o dalla normalità del [ ... leggi tutto » ]


Mantenimento dei figli maggiorenni – quando cessa l’obbligo?

Antonella Pedone - 24 Ottobre 2011


L'obbligo di mantenimento per figli maggiorenni, sancito in una sentenza di separazione personale o divorzio, cessa con il raggiungimento dell'autosufficienza economica accertata all'esito di un procedimento ex articolo 710 codice di procedura civile Il diritto a percepire gli assegni di mantenimento riconosciuti, in sede di separazione, con sentenza passata in giudicato, può essere modificato o estinguersi (oltre che per accordo fra le parti), solo attraverso la procedura prevista dall'articolo 710 del Codice di procedura civile. Conseguentemente, la raggiunta maggiore età del figlio e la raggiunta autosufficienza economica del medesimo non sono, di per se sole, condizioni sufficienti a legittimare, in [ ... leggi tutto » ]


Obbligo del mantenimento verso i figli – l’articolo 148 del codice civile

Antonella Pedone - 25 Novembre 2010


L'articolo 148 del Codice civile prevede un procedimento speciale per ottenere in tempi rapidi la corresponsione del mantenimento per i figli. Questo procedimento può essere azionato da "chiunque vi abbia interesse". Potrebbero quindi ricorrere all'articolo 148 i seguenti soggetti: ciascuno dei genitori, legittimi o naturali; i figli maggiorenni, non ancora economicamente indipendenti (non per loro colpa); in genere, chi contribuisce materialmente al mantenimento, come ad esempio eventuali altri ascendenti o addirittura l'istituto che si è preso cura del minore ricoverato. [ ... leggi tutto » ]


Separazione dei coniugi – le novità in materia di affidamento condiviso, assegnazione della casa familiare e assegno di mantenimento

Antonella Pedone - 13 Settembre 2010


L'affidamento condiviso dei figli minori è stato introdotto dalla legge numero 54 dell'8 febbraio 2006, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale numero 50 del 1° marzo 2006. Tale istituto si fonda sul principio della bigenitorialità, in base al quale il figlio ha il diritto di mantenere un rapporto completo e stabile con entrambi i genitori, anche quando la famiglia attraversi una fase patologica, quale appunto quella che porta alla separazione personale dei coniugi. Per comprendere il valore della riforma, è opportuno richiamare brevemente la disciplina previgente in materia di affidamento dei figli. In particolare si deve far riferimento all'articolo 155 del Codice [ ... leggi tutto » ]