notifica degli atti



Assegni scoperti e notifica di sanzioni amministrative

Annapaola Ferri - 8 Ottobre 2012


Io rappresento come figura di amministratore di una società che ha un debito con una azienda di tot importo per assegni scoperti: abbiamo pagato il primo assegno con deposito cauzionale per l'importo facciale, le spese notarili più il 10%. Per il secondo abbiamo pagato solo la penale più le spese notarili, in quanto dovevamo metterci d'accordi come effettuare il pagamento del importo facciale più. Il terzo assegno è andato non pagato alla seconda presentazione. Nel frattempo mi è stata recapitata una notifica di atti amministrativi dove mi si chiede l'importi del primo assegno che io ho pagato mediante deposito cauzionale [ ... leggi tutto » ]


La notifica degli atti a mezzo del servizio postale

Giorgio Valli - 29 Luglio 2012


La notifica degli atti può eseguirsi anche a mezzo del servizio postale (articolo 149 codice procedura civile e legge 890/82). In tale evenienza, l'ufficiale giudiziario scrive la relazione di notifica (relata) sull'originale e sulla copia dell'atto, facendovi menzione dell'ufficio postale per mezzo del quale spedisce la copia al destinatario in piego raccomandato con avviso di ricevimento: quest'ultimo è allegato all'originale. Tale forma di notifica si svolge pertanto con la collaborazione di due pubblici ufficiali: l'ufficiale giudiziario e l'agente postale. Nell'effettuare questa particolare forma di notifica l'ufficiale giudiziario deve: utilizzare speciali buste e moduli e avvisi di ricevimento tutti di colore [ ... leggi tutto » ]


Notifica atti e destinatario irreperibile – quando va inviata la raccomandata informativa

Giorgio Valli - 12 Aprile 2012


Qualora non sia  possibile perfezionare la  notifica di un atto perché il destinatario risulta temporaneamente irreperibile o per assenza, incapacità, o rifiuto dei soggetti (indicati dall'articolo 139 del codice di procedura civile) ritenuti idonei a ritirarlo in sua vece, la notifica si effettua depositando l'atto nella sede del Comune dove la notifica deve essere eseguita. Contestualmente viene affisso un avviso dell'avvenuto deposito alla porta dell'abitazione, ufficio o azienda del destinatario e si procede ad inviare al destinatario, risultato momentaneamente irreperibile, una raccomandata a/r informativa, così come prescrive l'articolo 140 del codice di procedura civile. Nel caso in cui, invece, il [ ... leggi tutto » ]


Notifica della cartella esattoriale e relata in bianco

Rosaria Proietti - 26 Febbraio 2012


Chi ha avuto modo di vedersi effettuata la notifica di una cartella esattoriale, ha potuto verificare di persona come nella cartella esista, solitamente nella prima pagina, un apposito spazio da compilare, nel quale l'agente notificatore dovrebbe riportare il dettaglio delle operazioni di notifica (data, ora, persona cui il plico viene consegnato, ecc,). Tale spazio viene lasciato in bianco quando Equitalia procede con la notifica postale diretta. Alcune sentenze hanno stabilito che la relata in bianco e la mancanza di sottoscrizione del notificatore determinano la nullità della cartella per difetto insanabile di notifica. E' , ad esempio, il principio espresso dalla Commissione [ ... leggi tutto » ]


Notifica postale diretta della cartella esattoriale

Rosaria Proietti - 26 Febbraio 2012


Già nel 2009 c'era stata una pronuncia della CTP di Lecce sull'inesistenza della notifica postale diretta, a cui spesso ricorre Equitalia. Tutto ruota intorno all'articolo 26, comma 1, del Dpr 29 settembre 1973 numero 602, che prescrive che la notifica della cartella esattoriale e di tutti gli altri atti dell'esecuzione (ipoteca, fermo amministrativo e altro) deve essere tassativamente effettuata soltanto dai seguenti soggetti: gli Ufficiali della riscossione; gli Agenti della Polizia Municipale; i Messi Comunali, previa convenzione tra Comune e Concessionario  (in base a un documento ufficiale, precedente alle notifiche con data certa); altri soggetti abilitati dal Concessionario nelle forme [ ... leggi tutto » ]