Notifica degli atti - implicazioni del cambio residenza

Notifica della multa non valida a indirizzo rilevato dal pra qualora il destinatario abbia cambiato residenza

Simone di Saintjust - 3 settembre 2011

Non valida la notifica della multa all'indirizzo ottenuto dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) qualora il destinatario abbia cambiato residenza. Questa la motivazione della sentenza 18049/2011 della Corte di Cassazione. Secondo i giudici di Piazza Cavour, infatti, il terzo comma dell'articolo 201 del codice della strada - laddove prevede che le notifiche si intendono validamente eseguite quando siano fatte alla residenza, al domicilio o sede del soggetto risultante dalla carta di circolazione - è suscettibile di interpretazione. Nel senso che la validità della notifica non deve intendersi fondata sul semplice tentativo effettuato presso uno dei luoghi risultanti dalla carta di circolazione, [ ... leggi tutto » ]

L'importanza di accedere alle relate di notifica delle cartelle esattoriali

Chiara Nicolai - 18 settembre 2010

Non è rilevante che lei non disponga di avvisi: Equitalia e l'Agenzia delle Entrate devono essere in possesso delle relate di notifica degli atti a lei indirizzati.. Lei può avere copia delle relate di notifica recandosi presso gli uffici dell'ente impositore (Agenzia entrate) e dell'agente della riscossione (Equitalia). Nel caso in cui la cartella esattoriale sia affetta da vizio di notifica lei, con l'ausilio di un professionista, può rivolgersi al giudice per le esecuzioni per vedere riconosciuta la nullità del titolo esecutivo e la conseguente illegittimità del fermo amministrativo. La discussione continua in questo forum. Per porre una domanda su [ ... leggi tutto » ]

Ho acquistato casa con le agevolazioni per la prima casa – ho fatto la richiesta per il cambio di residenza entro i diciotto mesi,ma è stata bocciata dall'ufficio anagrafe

Paolo Rastelli - 20 settembre 2008

Buongiorno, ho acquistato casa con le agevolazioni per la prima casa. Ho fatto la richiesta per il cambio di residenza entro i diciotto mesi,ma è stata bocciata dall'ufficio anagrafe perchè i vigili urbani non mi hanno trovato a casa perchè lavoravo. Ho riproposto la seconda istanza di residenza,ma fuori dai termini previsti dalla legge (18 mesi). Ora mi è arrivata una sanzione amministrativa dall'ufficio delle entrate. Cosa devo fare,visto che la prima richiesta rientra nei 18 mesi e l'altra no. Se è possibile avere qualche riferimento legislativo. Cordaili saluti. Francesco Commento di Francesco | Sabato, 20 Settembre 2008 Per beneficiare [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca