Notifica degli atti - implicazioni del cambio residenza

Notifica di atti a persona giuridica - valida anche se è effettuata presso la sede effettiva della società ad un consegnatario che si qualifica come addetto alla ricezione

Paolo Rastelli - 15 aprile 2016

Ai fini della regolarità della notifica di atti a persona giuridica presso la sede legale ovvero presso quella effettiva è sufficiente che il consegnatario sia legato alla persona giuridica stessa da un particolare rapporto che, non dovendo necessariamente essere di prestazione lavorativa, può risultare anche dall'incarico, eventualmente provvisorio o precario, [ ... leggi tutto » ]

Notifica degli atti al vecchio indirizzo di residenza - nulla anche se perfezionata nella mani di un parente stretto

Marzia Ciunfrini - 15 aprile 2016

La notifica di un atto non effettuata nel luogo di abitazione del destinatario nel suo Comune di residenza (come risultante dal certificato anagrafico), ma nel diverso luogo di abitazione di un parente stretto, che lo ha ricevuto in tale qualità, è viziata da nullità. Anche se il luogo di notifica [ ... leggi tutto » ]

Equitalia » nulli gli atti fiscali spediti ad indirizzo errato del contribuente

Andrea Ricciardi - 16 dicembre 2013

Sono nulli gli atti fiscali recapitati da Equitalia a un indirizzo diverso dalla residenza del contribuente al quale è sufficiente dimostrare l'estraneità del luogo alla sua sfera soggettiva. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con la sentenza 25938/13. E' stato così accolto il ricorso di un avvocato [ ... leggi tutto » ]

Validità delle notifiche al vecchio indirizzo in caso di cambio di residenza

Giuseppe Pennuto - 27 agosto 2013

Nel caso di cambio di residenza, per verificare la validità della notifica degli atti effettuata al vecchio indirizzo, occorre fare riferimento alle seguenti regole. [ ... leggi tutto » ]

Notifica degli atti impositivi - domicilio fiscale e residenza anagrafica

Ludmilla Karadzic - 30 aprile 2013

Prima che il contribuente abbia conoscenza degli atti che incidono sulla sua posizione debitoria o ereditaria nei confronti del fisco, gli atti stessi non possono produrre effetti (cfr. Cassazione 2001/4760 e soprattutto, con riguardo alla sanatoria dei possibili vizi della notifica e ai suoi effetti, Cassazione sezioni unite 2004/19854). Ora, [ ... leggi tutto » ]

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum



Cerca