Mutuo accollo

La banca in fase di accollo mutuo può portare il valore di mutuo all'80% dell'immobile?

Genny Manfredi - 18 ottobre 2012

Volevo sapere se la banca in fase di accollo mutuo può portare il valore di mutuo all'80% dell'immobile, che non è il residuo che proviene dal frazionamento notarile. Esempio: valore immobile 275, accollo 226 (residuo dal frazionamento di 235), mutuo 220. [ ... leggi tutto » ]

Acquisto casa - mutuo con accollo parziale ed interessi passivi

Genny Manfredi - 11 ottobre 2012

A giugno abbiamo acquistato una casa dal costruttore con accollo di parte del mutuo: da agosto 2011 stiamo pagando le rate del mutuo ma questo ad oggi è ancora intestato alla società costruttrice. La banca dopo aver dato l'ok all'accollo al momento della compravendita ora dice che non abbiamo abbastanza garanzie per l'accollo liberatorio. Comunque l'atto di compravendita è stato fatto e da quel che so la banca ci dovrebbe concedere almeno l'accollo non liberatorio. Giusto? Per quanto riguarda gli interessi passivi, considerando che il mutuo continua ad essere intestato al costruttore, la banca ci può rilasciare un attestazione che [ ... leggi tutto » ]

Mutuo cointestato - detrazione degli interessi passivi pro quota del defunto

Genny Manfredi - 10 ottobre 2012

In caso di decesso di uno dei due intestatari del mutuo contratto per l'acquisto della abitazione principale [ad esempio il marito], può l'altro [la moglie] detrarsi l'intera quota senza accollo del mutuo? [ ... leggi tutto » ]

Mutuo casa con ipoteca e grosso problema

Genny Manfredi - 27 settembre 2012

L'ex compagno di mia madre le aveva intestato una casa, casa sulla quale c'è tutt'ora un mutuo ipotecario di importo non indifferente L'ex compagno di mia madre le aveva intestato una casa, casa sulla quale c'è tutt'ora un mutuo ipotecario di importo non indifferente. Poco dopo mia madre è venuta a mancare e secondo successione la casa è passata a me e mia sorella. Il problema riguarda il mutuo: essendo mia madre deceduta prematuramente, il mutuo è ancora a nome del suo ex-compagno, sebbene nell'atto notarile regolarmente trascritto ci sia scritto che mia madre, cosciente dell'ipoteca sulla casa, se ne [ ... leggi tutto » ]

Il debitore ed il testo unico bancario

Giovanni Napoletano - 14 marzo 2012

Le ipoteche a garanzia dei finanziamenti non sono assoggettate a revocatoria fallimentare quando siano state iscritte dieci giorni prima della pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento. Così come non possono essere revocati pagamenti effettuati dal debitore fallito a fronte di crediti fondiari. I debitori, ogni volta che abbiano estinto la quinta parte del debito originario, hanno diritto a una riduzione proporzionale della somma iscritta. Essi hanno inoltre il diritto di ottenere la parziale liberazione di uno o più immobili ipotecati quando, dai documenti prodotti o da perizie, risulti che per le somme ancora dovute i rimanenti beni vincolati costituiscono una [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca