locazioni



Affitto in nero » nullo il contratto verbale anche se l’inquilino denuncia il proprietario al fisco

Gennaro Andele - 3 Gennaio 2014


Il Tribunale di Roma, con una recente sentenza, ha sancito la nullità, per difetto di forma, dei contratti di affitto non stipulati in forma scritta. La pronuncia emessa dai giudici capitolini mette un freno alla prassi della denuncia verbale dei rapporti locatizi da parte di coloro che erano stati costretti ad affittare un appartamento in nero; prassi incentivata dalla norma sulla cedolare secca. Il requisito della forma scritta resta elemento fondamentale per la validità di qualsiasi locazione abitativa. Prima di esaminare, però, il verdetto e fornire le spiegazioni in merito, facciamo un passo indietro, analizzando la prassi della denuncia delle [ ... leggi tutto » ]


Scrittura privata capestro sottoscritta e penale che risulta insolita

Marzia Ciunfrini - 9 Gennaio 2013


Mio padre stasera ha sottoscritto una scrittura privata per andare via di casa e andare in un'altro appartamento. Ma con una penale che se non si rispettano i tempi bisogna pagare 100€ AL GIORNO superati i giorni previsti. Qualora non si dovessero rispettare i tempi e non si riuscisse a pagare la penale che si può fare? [ ... leggi tutto » ]


Prescrizione adeguamento istat canone di locazione

Annapaola Ferri - 8 Agosto 2012


Per quanto attiene la prescrizione dell'adeguamento del canone di locazione agli indici ISTAT bisogna distinguere fra contratti a canone concordato e contratti liberi. Nel caso in cui il contratto stipulato sia a canone concordato, ovvero di durata triennale con possibilità di rinnovo per i successivi due anni, la legge prevede l'adeguamento annuale del canone di locazione allo 0,75% dell'indice ISTAT. Tuttavia l'adeguamento è dovuto solo se il locatore ne fa domanda, a partire dal mese successivo a quello in cui viene espressamente formulata la richiesta. Come indicato dalla Corte di cassazione con la sentenza numero 15034/2004 l'aggiornamento del canone, per [ ... leggi tutto » ]


Morte del conduttore per coppie di fatto e coniugi separati – subentro nel contratto di locazione e intimazione di sfratto

Antonella Pedone - 31 Maggio 2012


L'assegnazione della casa familiare ad uno dei coniugi determina la successione ("subentro") del coniuge assegnatario nel contratto di locazione. Nell'ambito della separazione e del divorzio, il giudice, in presenza di figli conviventi, assegna la casa familiare ad uno dei coniugi (e precisamente al coniuge affidatario dei figli). [ ... leggi tutto » ]