furto di identità e frode creditizia


Furto identità » come proteggersi da iscrizione in crif e centrali rischi

Andrea Ricciardi - 2 Luglio 2014


Sempre più numerose le truffe che riguardano il furto di identità: in questo articolo vi spieghiamo come salvaguardarsi tecnicamente e giuridicamente da chi apre un finanziamento a vostro nome e poi vi fa trovare segnalati nelle banche dati dei cattivi pagatori, come la crif e la cai. Quotidianamente, purtroppo, agli utenti della rete capita di rispondere a una e-mail che chiede i dati personali o le credenziali di accesso ad un servizio di home banking, cadendo così nella rete di un truffatore si appropria indebitamente dell'identità del malcapitato. Così facendo, questi cyber-criminali, realizzano dei documenti falsi o contraffatti utilizzati, poi, [ ... leggi tutto » ]


Truffe in banca e su internet ai danni dei consumatori » i consigli da seguire

Gennaro Andele - 13 Giugno 2014


Truffe in banca e su internet ai danni dei consumatori: purtroppo non si arresta la crescita delle frodi creditizie. Scopriamo quali sono le cause principali per cui i criminali riescono ad accedere alle informazioni personali attraverso documenti, cartacei o in formato digitale, e attraverso i dati e profili scaricabili dai social network. [ ... leggi tutto » ]


Le frodi nei servizi di pagamento » i bonifici bancari

Carla Benvenuto - 3 Aprile 2014


Il decreto legislativo 11/2010, nel dare attuazione alle direttive comunitarie in materia, ha inteso rendere l'ambiente informatico-finanziario improntato a criteri di maggior sicurezza e affidabilità e ciò in ragione vuoi del crescente impiego dello strumento di pagamento elettronico da parte del pubblico degli utilizzatori vuoi del parallelo (e prevedibile) espandersi degli attacchi sferrati dalla nuova criminalità in questo stesso, sempre più affollato ambiente di operatività finanziaria. [ ... leggi tutto » ]


Ricorso ad abf per finanziamento erogato con firma apocrifa – è onere del ricorrente produrre una perizia calligrafica

Giovanni Napoletano - 29 Marzo 2014


Per poter giungere a una decisione univoca e oggettiva in ordine alla al denunciato carattere apocrifo della sottoscrizione, sarebbe indispensabile poter effettuare perizie calligrafiche. Tale eventualità esula tuttavia dalle competenze dell'ABF, in quanto, sulla base della normativa vigente, "la decisione sul ricorso è assunta sulla base della documentazione raccolta nell'ambito dell'istruttoria" (cfr. la deliberazione CICR del 29 luglio 2008 e le disposizioni regolamentari della Banca d'Italia). È, quindi, onere del ricorrente fornire la prova della non autenticità di una sottoscrizione, eventualmente producendo i relativi documenti e un parere di un esperto calligrafo al riguardo. Da ciò discende l'applicazione del costante [ ... leggi tutto » ]


Frodi online » postepay e la procedura di chargeback

Giovanni Napoletano - 17 Settembre 2013


Sempre più spesso capita di trovare sul proprio estratto conto della Postepay transazioni (ad esempio una ricarica) online mai richieste né effettuate. Dopo le varie segnalazioni alla polizia postale, il rimborso comunque non avviene. Cosa fare? Scopriamo la procedura di chargeback. Come abbiamo accennato, la prima cosa da fare in caso di frodi su postepay è una denuncia contro ignoti presso la stazione dei Carabinieri più vicina o ancora meglio, alla polizia postale. Solo allora, si potrà attivare la procedura detta di chargeback, affinché venga stornata la transazione già avvenuta, ma non autorizzata, come previsto dal circuito interbancario. Ma che [ ... leggi tutto » ]