debiti titolo esecutivo


Cambiali protestate e possibile pignoramento dello stipendio

Genny Manfredi - 15 Ottobre 2012


Io nel 2009 ho firmato delle cambiali numero 22 di euro 150 ciascuna: ne è stata pagata solo la prima. Per la prescrizione tengono conto del primo protesto o dell'ultimo? Cosa può succedere? Io non ho niente intestato solo un auto che vale max 1000 euro, ho uno stipendio che serve per pagare l'affitto di 750 euro e ho 5 persone a carico (tra cui 3 minori). Possono pignorarmi l'auto o lo stipendio? [ ... leggi tutto » ]


Cambiali e richiesta di pagamento dopo venti anni

Andrea Ricciardi - 12 Ottobre 2012


Uno studio legale ha chiesto il pagamento di cambiali del 1990/1991 a mia sorella tramite lettera raccomandata,le cambiali erano state fatte per un immobile dal marito ora deceduto. Mia sorella non ricorda nemmeno di averle firmate,ma così pare a sentire l'avvocato. premetto che a tuttoggi mia sorella non risulta assolutamente protestata,mi chiedo,come sia possibile dopo vent'anni una richiesta simile. [ ... leggi tutto » ]


Separazione e spese straordinarie – il coniuge ha già un titolo esecutivo

Antonella Pedone - 30 Dicembre 2011


In sede di separazione legale (o divorzio), è titolo esecutivo il provvedimento che prevede il contributo al pagamento delle spese straordinarie Qualora il giudice della separazione abbia stabilito che il genitore non affidatario debba contribuire al pagamento delle spese straordinarie (ad esempio le spese mediche), tale provvedimento rappresenta un titolo esecutivo (potrebbe trattarsi sia della sentenza di separazione/divorzio, sia del decreto di omologa sia di altro provvedimento di natura provvisoria, come l'ordinanza presidenziale emessa in prima udienza). L'altro coniuge, pertanto, potrà  agire in via esecutiva senza bisogno di una ulteriore pronuncia giurisdizionale. Chiaramente sarà suo onere, in caso di contestazione da parte dell'obbligato, dimostrare l'effettiva entità [ ... leggi tutto » ]


Avviso di addebito con valore di titolo esecutivo – il nuovo sistema di riscossione inps

Simone di Saintjust - 18 Luglio 2011


A decorrere dal 1 gennaio 2011, l'INPS ha  introdotto un nuovo sistema di riscossione con la finalità di indirizzare l'attività dell'Istituto verso una più efficace azione di contrasto dell'omissione contributiva. Da tale data, infatti, l'istituto provvede al recupero dei crediti contributivi di propria competenza attraverso la notifica al contribuente di un avviso di addebito con valore di titolo esecutivo. Avviso di addebito L'avviso di addebito viene utilizzato sia per le somme dovute a titolo di contributi previdenziali e assistenziali non versati alla scadenza mensile o periodica, sia per le somme accertate come dovute dagli uffici o dagli organi di vigilanza, anche [ ... leggi tutto » ]


Pignoramento del quinto dello stipendio con titolo esecutivo

Paolo Rastelli - 21 Ottobre 2008


Verso la fine di settembre scorso ‘08, e da parte dell'avvocato della controparte a cui devo ancora delle morosità per affitto, il quale ha consegnato al datore di lavoro un'Atto di pignoramento a i Terzi, per le eventuali trattenute di somme a me dovute, ovvero lo stipendio. Successivamente il 1° Ottobre ‘08 mi presentai davanti al giudice in udienza, alla quale ” i Terzi dovevano “comunque” secondo il giudice- essere presente fisicamente all'udienza. Per tale motivo l'udienza è stata rimandata a Dicembre ‘08. Domanda: è possibile attuare il pignoramento dello stipendio seguito accordo fra l'avvocato della controparte e il datore [ ... leggi tutto » ]