debiti titolo esecutivo


Riscossione coattiva dei crediti – decreto ingiuntivo e precetto

Simone di Saintjust - 7 Settembre 2013


Il decreto ingiuntivo, così come la cartella esattoriale, l'assegno o la cambiale, sono titoli esecutivi. Dopo la notifica del decreto ingiuntivo si hanno a disposizione 40 giorni per impugnarlo. In assenza di opposizione, verrà notificato un precetto con il termine ultimativo di 10 giorni per il pagamento. Decorso tale termine, il creditore entro 90 giorni (se non vuole vedere andare in fumo anche i soldi ed il tempo spesi nell'ottenimento del decreto ingiuntivo) dovrà procedere, ad esempio, al pignoramento dello stipendio del debitore presso il datore di lavoro. Per fare una domanda agli esperti vai al forum [ ... leggi tutto » ]


Cambiali non pagate per vendita di una pizzeria d’asporto

Marzia Ciunfrini - 20 Novembre 2012


Vendendo un negozio o pizzeria d'asporto con cambiali, dopo quante cambiali non pagate posso tornare in possesso del mio locale? [ ... leggi tutto » ]


Esecuzione forzata dei debiti e relativa procedura

Simone di Saintjust - 14 Novembre 2012


Vorrei sapere, se possibile, quali sono le procedure più utilizzate per l'esecuzione forzata dei debiti [ ... leggi tutto » ]


Cambiale senza bolli non protestabile – non è un titolo esecutivo

Lilla De Angelis - 6 Novembre 2012


Circa un anno fa ho fatto un prestito ad un conoscente garantito da un titolo cambiario (pagherò) da lui firmato e con me come beneficario. Al momento non abbiamo indicato né la data di emissione, né quella di incasso e non abbiamo apposto i bolli. Ora poiché il debitore non ha fatto fronte agli impegni, vorrei sapere cosa posso fare per incassare la cambiale. So che una cambiale senza bolli non è un titolo esecutivo, ma vorrei sapere se posso eventualmente apporli ora, o se devo adottare un altro provvedimento. [ ... leggi tutto » ]


Assegno non protestato è titolo esecutivo per il precetto

Andrea Ricciardi - 29 Ottobre 2012


In risposta ad una mia precedente domanda mi avete riferito che l'assegno non protestato non può costituire valido titolo esecutivo per notificare il precetto. Non essendo d'accordo sulla risposta, potreste gentilmente comunicarmi gli estremi normativi su cui si basa tale assunto. Ritengo che il precetto in forza di un assegno non protestato possa essere notificato al traente, ma non ad eventuali ulteriori giranti. [ ... leggi tutto » ]