debiti taeg e verifica


Tan e taeg

Chiara Nicolai - 22 Giugno 2013


Tan e Taeg, due termini “oscuri”, ma che sono entrati nella vita di tutti attraverso la pubblicità, i cartelloni e gli annunci di prodotti acquistabili a rate. Non tutti però ne conoscono il significato esatto e, soprattutto, qual è la loro importanza. Il Tan è il tasso di interesse semplice applicato all'operazione, ed esprime solo una parte dei costi effettivi del prestito; il Taeg (tasso annuale effettivo globale) esprime, attraverso una percentuale annua, il costo totale del credito per il consumatore ed include nel calcolo (Articolo 2 comma 3 del Decreto del Ministro del tesoro 8 luglio 1992): a) il [ ... leggi tutto » ]


Credito al consumo – il contratto (sintesi)

Giovanni Napoletano - 22 Giugno 2013


Quando il consumatore decide di accedere al credito al consumo per l'acquisto di un bene o servizio, deve firmare un contratto specifico, oltre a quello d'acquisto (se previsto). È necessario, quindi, tenere presente che il contratto di acquisto e il contratto di finanziamento sono distinti. Il contratto di acquisto riguarda il consumatore e il venditore, il contratto di credito al consumo invece, è tra il consumatore e la banca, o la finanziaria, che eroga il prestito. Il contratto di credito al consumo deve avere una serie di requisiti previsti dalla legge. Deve essere redatto per iscritto, altrimenti è da considerarsi [ ... leggi tutto » ]


Credito al consumo – domande e risposte

Giovanni Napoletano - 21 Giugno 2013


Fino a qualche anno fa la maggior parte degli Italiani, da sempre considerati come un popolo di formichine dedito agli investimenti sicuri, accedeva al credito al consumo solo per far fronte a spese straordinarie. Oggi, invece, la situazione è cambiata: contrarre piccoli debiti è diventato uno stile di vita, basti pensare che nel 2005 il credito al consumo ha riguardato ben 7.000.000 di famiglie. Così, in poco tempo, gli italiani si sono adeguati alla nuova dottrina del credito al consumo e sono passati dagli acquisti importanti fatti a rate, come la macchina o i grandi elettrodomestici, a quelli più comuni [ ... leggi tutto » ]


Prestiti on line – pubblicità ingannevole, pratiche scorrette e comportamenti aggressivi nel recupero crediti

Giovanni Napoletano - 30 Maggio 2012


Bankitalia, in quanto competente in materia di credito ai consumatori ha recentemente effettuato, congiuntamente con l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust), competente nel settore delle pratiche commerciali scorrette - attività di monitoraggio sui siti internet di 15 intermediari nazionali rappresentativi del comparto del credito al consumo. L'indagine ha avuto altresì ad oggetto la documentazione precontrattuale relativa ad alcuni rapporti di credito accesi da consumatori presso gli intermediari sottoposti a controllo. Dagli accertamenti condotti, sono emerse anomalie in relazione all'operatività di 10 intermediari; le criticità hanno riguardato sia il contenuto degli annunci pubblicitari, talvolta non corrispondente a quanto disposto [ ... leggi tutto » ]


Taeg – verifica e soglia di usura

Simone di Saintjust - 28 Novembre 2010


Sicuramente la verifica del TAEG è agevole e veloce: le sarà sufficiente cercare in rete la tabella dei tassi usurari relativa al periodo in cui ha acceso il finanziamento, e controllare che il tasso applicato (attenzione ad individuare correttamente la tipologia del finanziamento) sia al di sotto della soglia d'usura. Un controllo più approfondito dovrebbe essere fatto sugli e/c, valutando che tutti gli addebiti siano conformi al contratto, e soprattutto (controllando anche i fogli informativi) che le eventuali spese aggiuntive siano state comprese nel calcolo del TAEG, viceversa potrebbero andare ad accrescere quest'ultimo, facendolo così sforare dalla predetta soglia usuraria.. [ ... leggi tutto » ]