rinuncia all'eredità (raccolta di post)

Cartella esattoriale per iva » annullata se si rinuncia all'eredità

Giuseppe Pennuto - 16 Dicembre 2013

La rinuncia all'eredità salva dalla cartella esattoriale per il pagamento dell'Iva e delle sanzioni. Non deve versare l'Iva e le sanzioni il contribuente che ha ricevuto la cartella esattoriale se ha fatto la rinuncia all'eredità e anche quando ha già ricevuto un valido accertamento. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con la sentenza 27093/13. Considerazioni sulla pronuncia in merito a cartelle esattoriale e rinuncia eredità La Cassazione conferma un principio analogo già espresso in altre sentenze, ovvero che l'erede, ancorché avesse ricevuto la cartella esattoriale relativa ad un accertamento sul de cuius, non è tenuto al versamento [ ... leggi tutto » ]

Mutuo ed ipoteca ereditati dopo morte fratello » come agire?

Andrea Ricciardi - 4 Novembre 2013

Un anno fa mio fratello è deceduto lasciando un mutuo ancora da saldare: inoltre, equitalia ha messo un'ipoteca sui 2/10 della casa, paterna, in suo possesso. Lui viveva in questa casa con mia madre, una donna anziana. Innanzitutto vorrei sapere come tutelare mia madre che possiede i 4/10 della casa. Io e mia sorella abbiamo gli alti 4/10. Ovviamente il mutuo era stato concesso dando in garanzia tutta la casa. Che possiamo fare? [ ... leggi tutto » ]

Azione giudiziale per recupero debiti del defunto - l'erede ha l'onere di indicare i coeredi

Simone di Saintjust - 9 Ottobre 2013

Gli eredi sono tenuti verso i creditori al pagamento dei debiti del defunto personalmente in proporzione della loro quota ereditaria. Il coerede che ha pagato oltre la parte a lui incombente può chiedere agli altri coeredi soltanto la parte per cui essi devono contribuire (articolo 754 codice civile). La norma deve essere interpretata nel senso che il coerede convenuto per il pagamento di un debito ereditario ha l'onere di indicare al creditore questa sua condizione di coobbligato passivo, entro i limiti della propria quota, indicando i coeredi non raggiunti dall'azione giudiziaria intrapresa dal creditore. In mancanza il creditore può chiedere [ ... leggi tutto » ]

Eredità – cosa fare quando arriva una cartella esattoriale al defunto

Andrea Ricciardi - 22 Agosto 2013

Capita spesso che una cartella esattoriale arrivi a un genitore defunto: in questa triste evenienza l'errore più comune dei familiari è di accettare la cartella e di non respingerla facendovi mettere dal postino la dizione "destinatario defunto", possibilmente con l'esibizione di un certificato di morte. Lo stesso bisognerebbe fare se la cartella esattoriale è recapitata da un messo comunale o da un Vigile, i quali potranno approfondire chiedendo se ci sono eredi. Se nessuno ha ereditato qualche cosa, è necessario rispondere che non ci sono eredi. A questo punto la cartella ritoma all'ufficio mittente. [ ... leggi tutto » ]

Debiti ed eredità – cosa fare quando un nostro congiunto ci lascia debiti e cartelle esattoriali da pagare

Diego Conte - 19 Agosto 2013

Accade talvolta che, successivamente alla morte di un proprio caro, i parenti ricevano degli avvisi di accertamento o delle cartelle esattoriali relative a debiti del defunto nei confronti dell'erario. A tal proposito può essere utile ricordare preliminarmente che soltanto gli eredi possono essere chiamati a rispondere dei debiti di persone defunte e che si diventa eredi soltanto con l'accettazione dell'eredità. In altre parole, senza la qualifica di erede nessuno può essere obbligato a pagare i debiti tributari di soggetti defunti. [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Privacy

Home

Cerca per tag

Altre Info

Cerca