protesto - riabilitazione

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!




Cancellazione protesto cambiali – istanza per pagamento oltre i 12 mesi dal protesto

Ludmilla Karadzic - 30 Luglio 2013


Esamineremo ora la procedura relativa alla "cancellazione per avvenuto pagamento, presentata oltre i 12 mesi dalla levata del protesto", altresì indicata come cancellazione per riabilitazione" La legge 18.08.2000, numero 235, che all'articolo 2 trasferisce alle Camere di Commercio la competenza circa la cancellazione dei protesti relativi agli effetti cambiari pagati entro 12 mesi dalla levata del protesto, nulla dice in merito agli effetti cambiari pagati successivamente al predetto termine. Di conseguenza, il procedimento di cancellazione per avvenuto pagamento oltre il termine di 12 mesi dalla levata del protesto è rimasto di competenza del Tribunale. Modulo (facsimile) di istanza di riabilitazione [ ... leggi tutto » ]


Pubblicazione del protesto – tempi e costi di cancellazione

Ludmilla Karadzic - 22 Luglio 2013


Il titolo di credito, che prevede il pagamento di una somma a favore di un creditore ad una scadenza certa, viene consegnato, se non coperto (cioè se non è pagato o non ci sono risorse per il pagamento presso la banca alla data indicata), dal creditore (privato o banca emittente) ad un notaio, ad un ufficiale giudiziario o ad un segretario comunale. Il notaio, o il pubblico ufficiale che ha levato il protesto, deve provvedere all'iscrizione del titolo protestato su appositi registri. Il giorno successivo alla fine di ogni mese, i pubblici ufficiali sopra menzionati devono inviare al Presidente della [ ... leggi tutto » ]


Cancellazione protesto cambiali per pagamento entro 12 mesi dal protesto in assenza di originali

Ludmilla Karadzic - 20 Luglio 2013


Esaminiamo il caso di cancellazione per avvenuto pagamento, entro 12 mesi dalla levata del protesto, in assenza degli effetti originali. Qualora il debitore non fosse in possesso del titolo, della cambiale o tratta accettata, perché, per esempio, ancora in fase di lavorazione nel circuito bancario, egli può presentare la domanda di cancellazione al Presidente della Camera di Commercio, corredata del "certificato di deposito” (sostitutivo del titolo originale e della quietanza di pagamento), rilasciato dall'istituto di credito presso il quale è stato effettuato un deposito, della somma dovuta, vincolato al portatore e a favore dell'effetto, a garanzia del pagamento della somma [ ... leggi tutto » ]


Assegni emessi per il quale si e’ subito protesto e congelamento beni

Simonetta Folliero - 26 Novembre 2012


Ho subito dei protesti circa 2 anni e mezzo fa perché tutti i miei beni sono stati sequestrati e i miei conti congelati. Il sequestro che è stato effettuato dal PM e che il giudice non ha mai convalidato e la vicenda per la quale sono stato completamente assolto, quindi visto che io non ho colpa alcuna posso sapere come risolvere il problema? Da tenere conto che prima di allora ho emesso centinaia di assegni e mai uno è arrivato in ritardo o con problemi. [ ... leggi tutto » ]


Assegno coperto da bonifico e possibilità di protesto

Andrea Ricciardi - 22 Novembre 2012


Ho effettuato un bonifico da un'altra banca a copertura di un assegno all'atto della presentazione all'incasso dello stesso. Nel bonifico ho espressamente indicato la causale. Ho chiesto il cortese ritiro dell'assegno dal creditore che ovviamente, anche se in maniera diversa, ha ricevuto il compenso. Può il creditore rifiutarsi e farmi protestare ugualmente il titolo? Scatta il 10% di penale? Pagando eventualmente il 10% di penale e dimostrando di aver pagato in modo diverso l'assegno sono passibile di protesto? [ ... leggi tutto » ]





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!