creditore e recupero crediti


Ora che la frittata è fatta, cerchiamo almeno di limitare i danni, imputabili sia alla sua ingenuità, sia alla disinvoltura di creditori senza scrupoli

Chiara Nicolai - 21 Marzo 2010


Vi esporrò il mio problema confidando in una vostra risposta che, magari, mi aiuterà: ho acquistato una macchina nel 2006 con un finanziamento di 23 mila euro ed interessi con una società finanziaria. Dopo 2 anni ho pagato 12.000€, non ho potuto piu sostenere le rate.Il recupero crediti mandato dalla societa finanziaria non mi ha concesso alcun piano aggevolato in base alle mie tasche lavorando pochissimo in quel periodo,ed io ho dovuto restituire la machina perche non potevo rientrare delle rate arretrate. Tutto questo succedeva in 2009/primavera. MI HANNO PORTATO VIA LA MACCHINA CHE AVEVA UN VALORE DI 16.000 euro [ ... leggi tutto » ]


La donazione dei beni può essere impugnata dai creditori quando è evidentemente finalizzata ad evitare di pagare i debiti

Paolo Rastelli - 26 Febbraio 2009


Mio fratello, nullatenente, ha alcuni debiti sospesi (Cartelle Esattoriali, multe, finanziamenti al consumo non pagati ecc.) e, essendo la nostra madre ormai quasi ottantenne, non vorremmo che i creditori si rifacessero sulla piccola eredità  immobiliare che andrebbe a lasciare. Con il beneplacito del fratello, avremmo dunque pensato ad una donazione da fare a mio nome. Esclusa la possibilità d'impugnazione da parte del fratello, possono in qualche maniera i creditori (ivi compresa la Equitalia) chiedere l'invalidazione di detta donazione, con conseguente aggressione del 50% dell'eredità? Ringrazio (giuseppe) [ ... leggi tutto » ]


Il debitore, qualora il giudice accerti l’obbligazione, deve pagare tutte le spese legali sostenute dal creditore?

Loredana Pavolini - 21 Gennaio 2009


Volevo fare una domanda sulle spese legali in caso di procedura giudiziale intrapresa dal creditore. Il debitore, qualora il giudice accerti l'obbligazione, deve pagare tutte le spese legali sostenute dal creditore (avvocati, notai, spese di bolli, eccetera)??? E se sì, il creditore allora non ha sempre convenienza a procedere per vie legali, se tanto poi le spese sono a carico del debitore? Dino Rock, 21 gennaio 2009 La risposta corretta è: dipende, ma solitamente si, il debitore deve pagare le spese legali per il recupero. Talvolta, al termine di giudizi ordinari di merito, il Giudice può anche decidere di dividere [ ... leggi tutto » ]


Protesto di un assegno – come il creditore può recuperare il credito e il debitore limitare il danno

Chiara Nicolai - 19 Agosto 2008


A chiunque può capitare di emettere un assegno parzialmente o totalmente a vuoto, e c'è sempre il malcapitato che lo riceve in pagamento. In questi casi, il più delle volte, non si sa cosa fare. E' utile e conveniente per il creditore procedere al protesto dell'assegno? E quali sono le conseguenze per il debitore inadempiente? In questo articolo il consulente legale prova a spiegare ad entrambi, passo dopo passo, con le semplici parole di tutti i giorni, quali le iniziative da intraprendere e le misure da adottare. Si tratta di informazioni efficaci, all'uno per recuperare il credito e all'altro per [ ... leggi tutto » ]