coniuge superstite



Separazione personale – il coniuge superstite perde il diritto di abitazione

Ludmilla Karadzic - 16 Giugno 2014


Com'è noto, al coniuge è riservata, a titolo di legittima, una quota pari alla metà del patrimonio dell'altro, salve le disposizioni dettate in caso di concorso con i figli, le quali prevedono in favore del coniuge la riserva della quota di un terzo, in caso di un solo figlio, e di un quarto in caso di più figli. In ogni caso al coniuge superstite sono riservati il diritto di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, se di proprietà del defunto o comuni. il diritto reale di abitazione, riservato per legge al [ ... leggi tutto » ]


Pensione di reversibilità – criteri per la ripartizione fra ex coniuge e coniuge superstite

Simone di Saintjust - 25 Aprile 2014


In relazione alla ripartizione del trattamento di reversibilità in caso di concorso tra il coniuge superstite ed il coniuge divorziato, aventi entrambi i requisiti per la relativa pensione, la giurisprudenza consolidata indica che tale ripartizione deve essere effettuata, oltre che sulla base del criterio della durata del rapporto matrimoniale (ossia del dato numerico rappresentato dalla proporzione fra le estensioni temporali dei rapporti matrimoniali degli stessi coniugi con l'ex coniuge deceduto) anche ponderando ulteriori elementi, correlati alle finalità che presiedono al diritto di reversibilità, da utilizzare eventualmente quali correttivi del criterio temporale. Fra tali elementi specifico rilievo assumono l'ammontare dell'assegno goduto [ ... leggi tutto » ]


Pensione di reversibilità – ripartizione fra coniuge superstite ed ex coniuge

Simone di Saintjust - 25 Aprile 2014


La ripartizione della pensione di reversibilità fra il coniuge superstite e l'ex coniuge deve essere disposta tenendo conto della durata dei rispettivi matrimoni non come un criterio rigidamente matematico ed esaustivo ma come un elemento la cui valutazione non può in nessun caso mancare e anzi a tale elemento -secondo le parole del giudice delle leggi - può essere riconosciuto valore preponderante, e il più delle volte decisivo, ma non sino a diventare esclusivo, nell'apprezzamento del giudice la cui valutazione non si riduce a un mero calcolo aritmetico. Rimane affidato al giudice di merito un ampio margine di valutazione tale [ ... leggi tutto » ]


Pensione di reversibilità » tutto ciò che devi conoscere

Gennaro Andele - 25 Febbraio 2014


La pensione di reversibilità è un importo della pensione che un componente della famiglia, il beneficiario, riceve alla morte del lavoratore assicurato o che percepiva una pensione di vecchiaia, di anzianità o di inabilità. Vediamo, all'interno dell'articolo, tutti gli aspetti di questa particolare procedura. Tutto sulla pensione di reversibilità Esistono due forme di pensione di reversibilità: Pensione di reversibilità di pensionato (diretta): nel caso in cui il dante causa era già titolare di pensione. Pensione di reversibilità di assicurato (indiretta): nel caso in cui il dante causa non era già titolare di pensione, ma possedeva i requisiti di legge per [ ... leggi tutto » ]


Diritto di abitazione » alla morte del padre la madre comproprietaria può far cacciare di casa il figlio che non contribuisce alle spese

Andrea Ricciardi - 9 Dicembre 2013


Diritto di abitazione: morto il padre, la madre comproprietaria può far cacciare di casa la figlia che non contribuisce alle spese. In questi casi scatta, infatti, l'ordine di rilascio dell'immobile: se è intollerabile la convivenza, il diritto del coniuge superstite prevale sul compossesso della figlia che ha già redditi propri. Deve, infatti, ritenersi che il coniuge comproprietario dell'immobile, già in regime di comunione legale dei beni con il de cuius, in ragione della maggior quota e soprattutto nella sua veste di titolare del diritto di abitazione ex articolo 540, secondo comma, e dell'uso dei mobili che l'arredano, possa ottenere ex [ ... leggi tutto » ]