cartella esattoriale rateizzazione



Equitalia: decadenza dalla rateazione delle cartelle esattoriali » consigli per il debitore

Andrea Ricciardi - 5 Settembre 2014


Come deve comportarsi il debitore che decade dalla rateazione delle cartelle esattoriali di Equitalia? Quali sono i rischi che corre, e quali gli espedienti che può utilizzare? Vediamolo nel seguente intervento. Il contribuente che non paga otto rate (cinque per le rateazioni concesse a partire dal 22 ottobre 2015), anche non consecutive, del piano di rateazione concesso da Equitalia, decade dal beneficio della dilazione. In tale fattispecie il debito iscritto nelle cartelle esattoriali non può essere più rateizzato e, dunque, non è concesso al debitore di richiedere chiedere una nuova dilazione. Al massimo, il contribuente può chiedere la proroga della [ ... leggi tutto » ]


Equitalia » la guida sulle semplificazioni per i contribuenti

Andrea Ricciardi - 2 Settembre 2014


Semplificazioni per i contribuenti: ecco la nuova guida redatta da Equitalia. Un nuovo vademecum per rateizzazione, sospensione e compensazioni. Il gruppo Equitalia, al fine di semplificare la vita ai contribuenti italiani, ha reso disponibile una guida online, riguardante spiegazioni articolate per tutto ciò che riguarda rate, sospensioni, compensazioni, tutele, Sportello Amico, consulenze e dialogo continuo con ordini e associazioni. Vediamo di cosa si tratta. [ ... leggi tutto » ]


I vantaggi connessi alla rateazione di una cartella esattoriale

Ornella De Bellis - 26 Giugno 2014


La richiesta di rateazione della cartella esattoriale, se accolta, comporta altri vantaggi rispetto a quello, evidente, di poter pagare importi più sostenibili e tollerabili da un bilancio familiare, di una ditta individuale o di una società di persone. Infatti, una volta ottenuto l'accesso al beneficio della rateazione: l'agente della riscossione non può iscrivere ipoteca, né attivare qualsiasi altra procedura cautelare ed esecutiva finché si è in regola con i pagamenti; il contribuente che ha ottenuto la rateazione non è più considerato inadempiente e può richiedere il Durc (Documento unico di regolarità contributiva) e il certificato di regolarità fiscale per partecipare [ ... leggi tutto » ]


Equitalia » la dilazione della cartella esattoriale non cancella l’ipoteca se già iscritta

Gennaro Andele - 26 Marzo 2014


Equitalia: l'ottenimento della dilazione del debito per una o più cartelle esattoriali può impedire l'iscrizione dell'ipoteca, ma non la sua cancellazione, se essa era già preesistente. Come noto, dopo aver accettato la dilazione, Equitalia non può procedere all'iscrizione di ipoteca ed altre forme di riscossione coattiva. La possibilità di iscrivere ipoteca, infatti, è possibile solo se la domanda di rateazione è respinta o se il contribuente non rispetta il piano di rateazione. E' bene chiarire che, purtroppo, la domanda di rateazione presentata successivamente all'iscrizione di ipoteca non consente la cancellazione di essa, la quale può rimanere salva fino all'estinzione del [ ... leggi tutto » ]


Equitalia e cartelle esattoriali » il riepilogo

Gennaro Andele - 12 Dicembre 2013


Dal 1° gennaio 2013, nei casi di riscossione coattiva di debiti fino a 1000 euro, la legge di stabilità 2013 ha previsto che non si può procedere alle azioni cautelari ed esecutive prima che siano trascorsi 120 giorni dall'invio, mediante posta ordinaria, di una comunicazione contenente il dettaglio delle iscrizioni a ruolo. In sostanza, con questa nuova disposizione è stata abolita la disciplina contenuta nell'art. 7 del decreto legge n. 70/2011, che prevedeva, prima di intraprendere le misure cautelari ed esecutive sui debiti fino a 2.000 euro, l'obbligo di inviare al debitore due solleciti di pagamento, di cui il secondo a distanza di almeno sei mesi dal primo. [ ... leggi tutto » ]