cartella esattoriale espropriazione


Pignoramento dello stipendio – le nuove norme per crediti di natura esattoriale

Rosaria Proietti - 29 Febbraio 2012


La conversione in legge del decreto per la semplificazione degli adempimenti fiscali, contiene importanti novità in tema di pignorabilità di stipendi e pensioni. Il decreto introduce un limite di pignorabilità presso terzi per stipendi, salari o altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego parzialmente derogando, per la riscossione a mezzo ruolo, alle previsioni del codice di procedura civile in materia. Segnatamente, mutuando il sistema operante in Francia, con le norme in esame, sono state fissate, per importi fino a cinquemila euro, limiti di pignorabilità più bassi di quelli previsti dal codice civile. Così il pignoramento dello stipendio, [ ... leggi tutto » ]


Ipoteca asta

Simone di Saintjust - 16 Marzo 2011


Sono disperata: due anni fa mi sono arrivate  cartelle equitalia per un importo do 22 mila euro, ho iniziato a pagare ma poi, per una malattia non ho chiuso per 4000 euro ed ora mi e arrivata ipoteca per 19000 euro, ma portata a 38000 euro. Sono andata dal commercialista, aspettavo risposta da lui e ora mi è stato comunicato che sarà prossima l'asta. Ma ho già iniziato a pagare e chiudere varie cartelle; ora aspetto dilazionamento del residuo. Io mi chiedo, visto che sto pagando, andrà ugualmente all'asta la metà della casa cointestata? Aiutatemi .. e come posso fare per [ ... leggi tutto » ]


Per la vendita coattiva della casa il prezzo a base d’asta è il valore commerciale o quello catastale?

Andrea Ricciardi - 14 Giugno 2010


 Mi hanno riferito che il prezzo di vendita a base d'asta della casa di mia proprietà, espropriata per debiti con Equitalia - in seguito a tasse che non ho potuto versare allo Stato (IRPEF ed IRAP) - sarà quello calcolato in base alla rendita catastale. Mi confermate la cosa? A me sembra una procedura iniqua vendere una casa al valore catastale e non a quello commerciale. Oltre al danno si aggiungerebbe la beffa: il ricavato, in questo modo, non servirà nemmeno a coprire tutti i miei debiti. C'è qualche modo di ricorrere contro questo furto legalizzato? E' legittima una procedura [ ... leggi tutto » ]


La mia casa sarà messa all’asta da equitalia per debiti contratti con l’agenzia delle entrate. quale sarà il prezzo di vendita?

Andrea Ricciardi - 14 Giugno 2010


La mia casa sarà messa  all'asta da Equitalia  per debiti contratti con l'Agenzia delle Entrate ed io volevo sapere, se possibile, come sarà fissato il prezzo base per la vendita coattiva. Grazie per una vostra risposta. Franco - Modena. Il prezzo base dell'incanto è pari, ai sensi dell'articolo 79 DPR 602/1973, all'importo ottenuto moltiplicando la rendita catastale dei fabbricati o il reddito dominicale dei terreni, rispettivamente aumentati del 5% e del 25%, per i coefficienti previsti dell'articolo 52 del DPR numero 131/1986. Quindi: 120 per i fabbricato dei gruppi catastali A e C, tranne A10 e C1 140 per i [ ... leggi tutto » ]