cartella esattoriale debiti inps



Cosa accade quando si preleva la pensione del defunto

Simone di Saintjust - 20 Marzo 2013


Nei casi di indebita riscossione di rate di pensione dopo la morte del beneficiario, l'INPS si attiva per il recupero del credito con azioni diverse in relazione alla modalità di pagamento e al soggetto, banca o poste, che vi ha provveduto. Per l'indebita riscossione di rate di pensione in pagamento allo sportello, e per le quali non risulta rilasciata delega, viene immediatamente richiesta, al soggetto che ha eseguito il pagamento, la restituzione della somma indebitamente percepita da persona diversa dall'avente diritto. Tale caso, infatti, configura quantomeno la responsabilità colposa del funzionario che ha eseguito il pagamento, nella presunzione che il [ ... leggi tutto » ]


Sospensione della riscossione coattiva esattoriale per debiti previdenziali – anche l’inps si adegua

Annapaola Ferri - 12 Febbraio 2013


La legge di stabilità 2013 - legge 24 dicembre 2012, numero 228 - ha introdotto importanti novità in tema di riscossione dei tributi introducendo all'articolo 1, commi da 537 a 543 un procedimento, ad iniziativa del contribuente, che regola la sospensione della riscossione da parte degli Agenti della Riscossione (AdR). Il procedimento introdotto dalla legge di stabilità trova applicazione sia alle somme iscritte a ruolo per le quali l'Agente della riscossione ha provveduto alla notifica delle cartelle esattoriali sia ai crediti richiesti dall'INPS con Avviso di Addebito. Il comma 537 ha stabilito che, a far data dall'entrata in vigore della [ ... leggi tutto » ]


Inps e debiti contributivi ceduti ad unicredit

Stefano Iambrenghi - 25 Ottobre 2012


Il mese scorso, al telefono, mi chiama una dipendente Unicredit chiedendomi se fossi al corrente che mio padre, deceduto nel 2005, avesse dei presunti debiti per contributi pensionistici con l'INPS, come coltivatore diretto, e/o per contributi operai, come datore di lavoro, per il periodo all'incirca dal 1996 al 2002/2004. E' stata molto pacata e gentile e mi ha chiesto di verificare la situazione contributiva presso l'INPS di competenza, ma non ne ho avuto il tempo. Il 06 marzo mi ha richiamato nuovamente. Premesso che io non sono a conoscenza di tali presunti debiti e che negli scorsi anni non è [ ... leggi tutto » ]


Inps e avviso di addebito per contributi mai versati

Piero Ciottoli - 24 Ottobre 2012


Stamane ho ricevuto una raccomandata a/r da parte dell'INPS titolata “Avviso di Addebito” con la quale chiede il versamento di quasi 6 mila euro per contributi INPS non versati per 3 giorni dell'anno 2005 (poiché ho aperto la mia ditta individuale il 27/12/05) e per l'anno 2006 e per tutto l'anno 2007 (data di cessazione attività). Inoltre riportano che la sanzione è del 60% oltre ad altri interessi di mora. Precedentemente questa comunicazione, in data 31.10.2011 ne ho ricevuta una da parte di Equitalia di somme iscritte a ruolo di € 1770,04 in qualità di 1° rata, mentre il suddetto [ ... leggi tutto » ]


Equitalia e cartella per multe e contributi inps non pagati

Ornella De Bellis - 9 Ottobre 2012


Ho ricevuto la settimana scorsa, come immaginavo, una cartella di Equitalia che chiede, in mezzo a un paio di multe non pagate, anche circa 15 mila euro di INPS  (per un'attività di 5 anni fa - in cui non avevo pagato l'INPS per impossibilità - tant'è che poi, dopo 5 anni ho appunto chiuso il negozio e ora faccio l'impiegato). Avendo 29 anni ed essendo impossibilitato a pagare una cifra del genere (un bollettino postale da 16.800 euro) aldilà di qualunque consiglio che è sempre il benvenuto, avete qualche idea riguardo a un possibile patteggiamento (per una cifra inferiore) e [ ... leggi tutto » ]