assegno constatazione equivalente

Protesto su assegni che erano stati pagati pagati tardivamente

Genny Manfredi - 12 Ottobre 2012

Tra il 2005 e il 2006 mi sono stati protestati 3 assegni, ho fatto le relative quietanze entro 60 gg, non conoscendo la procedura, sono andato in banca per mostrare il pagamento e per chiedere sul da farsi. L'impiegato mi disse, non si preoccupi comunichiamo noi il pagamento, dicendomi che gli assegni restavano a loro in banca. Ho scoperto dopo anni di essere rimasto protestato, loro mi chiusero il conto, ho conservato le fotocopie delle liberatorie, cosa posso fare per far valere i miei diritti? [ ... leggi tutto » ]

Il mancato protesto di un assegno e le conseguenze sull'azione esecutiva

Rosaria Proietti - 20 Febbraio 2012

Sempre più spesso mi capita di vedere restituiti assegni con la dicitura "insoluto" con codice 20 (mancanza fondi) ma senza protesto perchè diretti, anche se questi sono negoziati e restituiti ampiamente nei termini. Mi rendo conto che il protesto tutela l'azione di regresso che, nel caso di un'unica girata, non esiste, però la pubblicazione dell'evento non dovrebbe essere garantita, oltre ad essere un obbligo di legge (Legge numero 77 del 12 febbraio 1955), e non dovrebbe fungere da deterrente affinchè il titolo vada a buon fine? In sostanza, non pago un assegno, non vengo protestato, vengo iscritto in CAI per [ ... leggi tutto » ]

Schema protesto assegni

Rosaria Proietti - 11 Gennaio 2012

Check truncation è la procedura telematica con cui le banche compensano assegni fino a 5 mila euro ed assegni circolari di importo qualsiasi. Si ricorre invece alla stanza compensazione per assegni (non circolari) di importo superiore a 5000 euro. [ ... leggi tutto » ]

Assegno non pagato - rimedi e procedure da seguire

Chiara Nicolai - 23 Settembre 2011

Affinchè, in caso di mancato pagamento, il titolare dell'assegno (beneficiario o portatore) possa esperire nei confronti dei giranti qualsiasi azione esecutiva prevista dalla legge che sia finalizzata a rivendicare direttamente l'importo dell'assegno, questo deve essere stato presentato nei termini. [ ... leggi tutto » ]

Qualcuno mi puo'aiutare? help segnalazione al cai

Simone di Saintjust - 11 Marzo 2011

La banca avrebbe potuto, dietro Sua disposizione, pagare l'assegno prelevando dall'altro conto, ma a quanto pare hanno invece mandato l'assegno in protesto, da qui la segnalazione al CAI. Per avere certezza che le cose siano andate così, Le sarà sufficiente fare una visura protesti, presso la cciaa o anche on line, e una visura al CAI presso la filiale a Lei più vicina della Banca d'Italia. La segnalazione al CAI può essere evitata espletando la prevista procedura (pagamento del valore facciale dell'assegno + penale del 10% + interessi e spese + liberatoria del creditore) entro 60 gg dalla levata del [ ... leggi tutto » ]

Assegni scoperti - non è prevista possibilità di cancellazione dalla cai

Chiara Nicolai - 19 Settembre 2010

Il pagamento detto «tardivo» (nel termine dei 60 giorni dal preavviso di revoca)  di un assegno privo di copertura  comprende gli interessi legali, alcune spese (di protesto o di gestione per la dichiarazione di constatazione equivalente) nonché’ una penale che normalmente si aggira intorno al 10% dell'importo dell'assegno. L'inizio della procedura viene notificata con il cosiddetto«preavviso di revoca».  Il traente ha 60 giorni di tempo per pagare. Il preavviso di revoca è inviato per telegramma o raccomandata a/r entro 10 giorni dalla presentazione al pagamento dell'assegno. Il  pagamento tardivo può essere effettuato presso lo sportello della banca su cui è tratto l'assegno tramite [ ... leggi tutto » ]

La constatazione equivalente di protesto

Chiara Nicolai - 18 Settembre 2010

L'articolo 45 del regio decreto 21 dicembre 1933, numero 1736, consente al portatore di un assegno bancario o postale, presentato in tempo utile e non pagato, di esercitare l'azione di regresso contro i giranti, il traente e gli altri obbligati anche nel caso in cui il mancato pagamento sia constatato con una dichiarazione della Stanza di compensazione della Banca d'Italia. La dichiarazione è resa dai capi delle Stanze di Roma e Milano, in qualità di pubblici ufficiali, su richiesta del trattario. I capi delle Stanze comunicano mensilmente gli elenchi dei protesti ai Presidenti delle Camere di commercio, industria, artigianato e [ ... leggi tutto » ]

Salve, nel mese di luglio 2008 ho informato verbalmente la mia banca che alla fine del mese avrei chiuso il conto corrente

Ludmilla Karadzic - 12 Settembre 2008

Salve, nel mese di luglio 2008 ho informato verbalmente la mia banca che alla fine del mese avrei chiuso il conto corrente. A mia insaputa hanno avviato il blocco del conto per chiusura. Mi sono accorto di ciò dopo 10 giorni, quando dall'estero ho cercato di effettuare un prelievo. Nel frattempo un assegno da me emesso è andato in protesto causa mancanza di convenzione con la banca!!. Sono riuscito a pagarlo in tempo ed ho la dichiarazione autenticata del beneficiario, ma cosa devo fare per togliere la segnalazione alla CAI?? Inoltre vorrei citare la banca per ottenere un giusto risarcimento. [ ... leggi tutto » ]

Protesto di un assegno – come il creditore può recuperare il credito e il debitore limitare il danno

Chiara Nicolai - 19 Agosto 2008

A chiunque può capitare di emettere un assegno parzialmente o totalmente a vuoto, e c'è sempre il malcapitato che lo riceve in pagamento. In questi casi, il più delle volte, non si sa cosa fare. E' utile e conveniente per il creditore procedere al protesto dell'assegno? E quali sono le conseguenze per il debitore inadempiente? In questo articolo il consulente legale prova a spiegare ad entrambi, passo dopo passo, con le semplici parole di tutti i giorni, quali le iniziative da intraprendere e le misure da adottare. Si tratta di informazioni efficaci, all'uno per recuperare il credito e all'altro per [ ... leggi tutto » ]