accordo transattivo


Quando e come effettuare gratuitamente la cancellazione crif

Antonio Scognamiglio - 12 Aprile 2009


Salve, mi chiamo Federico Martinelli e mi rivolgo a voi per segnalare la pubblicità ospitata su alcuni siti che offrono servizi di cancellazione CRIF dietro compenso. In pratica viene richiesto  denaro per rendere nota la posizione creditizia del cliente ed effettuare  la cancellazione CRIF. Ma anche CRIF non è da meno quanto a correttezza. Leggendo sul sito dedicato a fornire al pubblico informazioni su chi diffidare e come procedere alla cancellazione, la società si dilunga in consigli che sono evidentemente molto interessati ... e certamente non richiesti. Vorrei sapere come e quando è possibile presentare istanza di cancellazione CRIF. Chiunque [ ... leggi tutto » ]


Come garante puoi anche saldare il debito del debitore principale: resti comunque un cattivo pagatore

Ornella De Bellis - 25 Febbraio 2009


Se vuole un mutuo, niente da fare, ripassi tra 3 anni: quando il signor Nicola si è sentito rispondere così dalla sua banca ha pensato ad un errore di persona. «Io sulla lista dei cattivi pagatori? Stiamo scherzando?» Un'omonimia, un banalissimo errore, sarebbe bastato un accertamento per chiarire l'equivoco, cui sarebbero seguite le relative scuse. «Ci mancherebbe, verificare la credibilità dei clienti è il vostro lavoro», lui avrebbe risposto. E tutto sarebbe finito lì. Invece no. A sua insaputa il signor Nicola G.,  è finito sulla lista nera. Non risulta tra i protestati. Non è affetto da shopping compulsivo. Non [ ... leggi tutto » ]


Perchè le società di recupero crediti chiedono la firma di cambiali a fronte di un accordo su un piano di rientro a saldo e stralcio?

Chiara Nicolai - 11 Febbraio 2009


Sono in trattativa con una società di recupero crediti per un piano di rientro a saldo e stralcio relativo a vecchie pendenze con alcune finanziarie. Avevo concordato rimborsi di importo pari ad 800 euro per 36 mensilità, e sembrava che l'accordo fosse andato in porto con reciproca soddisfazione. Senonchè l'altro ieri mi contatta un agente esattoriale diverso da quello che aveva condotto la trattativa comunicandomi che la sua società avrebbe sottoscritto il piano di rientro solo dopo che avessi firmato cambiali per un importo equivalente a quello previsto dal piano. Ora, mi chiedo, perchè questo cambio di rotta? Prima di [ ... leggi tutto » ]


Recupero crediti: fase stragiudiziale, messa in mora, fase giudiziale. qual è il significato di questi termini?

Paolo Rastelli - 18 Gennaio 2009


Da un pò di tempo ho qualche problema con società di recupero per debiti che non ho potuto onorare e mi giungono a casa lettere in cui mi si invita a un componimento transattivo della situazione debitoria tramite un accordo stragiudiziale. In mancanza mi si minaccia di invio di messa in mora ed azioni giudiziali. Potreste darmi un chiarimento sulle procedure di recupero crediti e quindi sui termini che in tali procedure vengono adottati? Ringrazio in anticipo e auguro buon lavoro. [ ... leggi tutto » ]


Cambializzazione dei debiti – quando il debitore non può far fronte al piano di rientro a saldo e stralcio che ha sottoscritto, cosa ne fate delle cambiali?

Chiara Nicolai - 4 Novembre 2008


Lavoro nel campo del recupero crediti, per mia esperienza posso dirti che difficilmente le cambiali vengono bancate.  Più che altro vengono considerate come un impegno per il debitore. Normalmente quando si tratta di assegni postdatati o cambiali vengono tenute in cassaforte e se ci sono dei problemi, ad esempio uno slittamento di un paio di giorni(naturalmente se ci accorgiamo che il debitore è in buona fede)evitiamo di bancare gli assegni (fa anche questo parte degli accordi). Mi spiace molto constatare che il funzionario del recupero crediti venga considerato alla stregua di un estorsore. Arianna, una recuperatrice Bella risposta. Ma devi [ ... leggi tutto » ]