Eredita e successione con casa cointestata » Come lasciarla ai miei nipoti?

Eredita, successione e casa cointestata » Vorrei lasciarla ai miei nipoti

Al momento sono sposata, in regime di separazione dei beni, senza figli e la casa, dove oggi vivo con mio marito, è stata acquistata nel 1999 e ai tempi eravamo ancora fidanzati.

Mentre nel contratto preliminare compariva il nome del mio futuro marito, nel contratto effettivo di compravendita, quanto nell'atto pubblico di rogito, abbiamo dovuto far comparire il nome del padre del mio fidanzato.

Questo, in quanto il mio ragazzo aveva già intestata il 100% della casa dove abitavano i genitori.

Quindi, per non perdere le minime agevolazioni prima casa, ho ceduto e per il rogito si è provveduto all'intestazione acquisto/possesso per la quota 50% a me e per il 50% a mio suocero, sposato in comunione dei beni con mia suocera, che quindi compare nell'atto.

Il padre di mio marito, però, mi aveva promesso che non appena avrebbe potuto, per i termini di legge dei cinque anni, avrebbe sistemato le cose e, insieme, avremmo provveduto ad intestare le abitazioni a me e mio marito. Purtroppo questa cosa non è mai avvenuta.

Poi, nel 2002, è morto mio suocero.

Di conseguenza, in successione il suo 50% è stato diviso tra mia suocera e mio marito.

Pertanto, dopo il decesso la situazione era diventata la seguente: 50% a me la rimanete quota come 12,50% a mio marito e 37.50% a mia suocera.

Voglio sottolineare che nel frattempo, sempre nel 2002, i miei suoceri avevano cambiato casa, vendendo e riacquistando tramite l'unico intestatario che rimaneva sempre mio marito, che quindi risultava intestatario al 100% della casa abitata dai genitori.

Dall'anno in questione e quindi a neanche un anno dal nostro matrimonio, abbiamo avuto una grande crisi coniugale. Però, non ci siamo separato.

Adesso è deceduta anche mia suocera.

Ora, mio marito rimane sempre già proprietario e intestatario unico del 100% della casa dove abitava la mamma e dopo l'iter semplice della successione diventerà finalmente proprietario della quota del 50% anche della casa dove abita con me.

Ci tengo a precisare che comunque l'abitazione, anche se acquistata prima del matrimonio, è stata comperata esattamente con denaro al 50% da parte di entrambi, una parte in assegni e una parte con mutuo.

Il mutuo, come ho accennato, l'ho dovuto stipulare sempre solo io in quanto lui aveva quello di casa dei genitori.

Lui mi corrispondeva mensilmente la metà.

Il mutuo, comunque, è stato estinto nel 2008.

Voglio ribadire che non abbiamo figli e che l'immobile è stata acquistato nel 1999 quando non eravamo neanche sposati.

Inoltre, casa neanche figurerebbe come casa di residenza coniugale in quanto, tra le altre cose, mio marito neanche dopo sposati ha cambiato il suo stato di famiglia e residenza.

Quindi,, io, in quest'abitazione esisto da sola (il mio nucleo familiare è composto solo da me).

Ora vorrei sapere, come come posso far valere la mia volontà di lasciare in eredità casa ai miei nipoti?

Ho un nipote nato nel 1996, quindi prima del rogito della mia casa, e uno nato nel 2000, ovvero prima del mio matrimonio.

Eredita, successione e casa cointestata » Testamento in assenza di figli

Nel caso di decesso, senza figli e senza testamento, al coniuge spettano i due terzi dell'eredità, mentre il restante spetta ai fratelli e sorelle del defunto, oppure, in loro mancanza, ai nipoti, figli dei predetti.

Quando si verifica, invece, un decesso con testamento e senza figli, può lasciare fino a metà del suo patrimonio a chi vuole e quindi ai suoi nipoti. L'altra metà che spetta di diritto al coniuge prende il nome di legittima.

Come ultima alternativa, sempre con testamento, può lasciare, legato in sostituzione di legittima, l'usufrutto vitalizio dei suoi beni a suo marito e la nuda proprietà ai suoi nipoti.

Scegliendo questa possibilità, al coniuge spetta solo il godimento dei beni ed i nipoti diventeranno pieni proprietari alla morte di suo marito, senza dover corrispondere altre imposte di successione.

Solo al coniuge separato con addebito e all'ex consorte in caso di divorzio non spettano diritti di successione.

4 ottobre 2013 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Successione - agevolazioni prima casa per imposte ipotecaria e catastale
Come sappiamo, quando l'attivo ereditario include beni immobili e diritti reali immobiliari, sono dovute le imposte ipotecaria e catastale pari, rispettivamente, al 2% e all'1% del valore degli immobili, con un versamento minimo di 200 euro per ciascuna imposta. Le imposte ipotecaria e catastale sono dovute nella misura fissa di ...
Le imposte di successione, ipotecaria e catastale che bisogna pagare se si eredita un immobile
Coloro che ricevono in eredità beni immobili e diritti reali immobiliari hanno l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione e pagare, se dovuta, l'imposta di successione. L'imposta di successione è calcolata dall'ufficio, in base alla dichiarazione presentata e previa correzione di eventuali errori materiali e di calcolo commessi dal dichiarante ...
Le norme su successioni ed eredità
Quando lo zio d'America passa a miglior vita, oltre a qualche lacrima si iniziano a fare i conti sull'ipotetica eredità che ci ha lasciato. Ma in Italia il tema delle successioni è molto complesso e legato a criteri antichi, adatti per regolare le società di un tempo. La normativa ruota ...
Imposta di successione » Vi spieghiamo come calcolarla
Imposta di successione: come si calcola? Per comprendere quanto è necessario pagare, bisogna contare i gradi di parentela. Per cominciare bisogna comprendere il significato del termine: per imposta di successione si intende una tassa che colpisce il trasferimento della proprietà e di altri diritti su beni mobili e immobili, a ...
Dichiarazione di successione - Come presentarla da casa utilizzando pc e connessione internet
Un unico click per presentare dichiarazione di successione e domanda di volture catastali Dal 23 gennaio 2017, la dichiarazione di successione può essere presentata direttamente da casa, tramite i servizi telematici delle Entrate. È infatti disponibile sul sito internet dell'Agenzia il software di compilazione SuccessioniOnLine, con il quale i contribuenti ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su eredita e successione con casa cointestata » come lasciarla ai miei nipoti?. Clicca qui.

Stai leggendo Eredita e successione con casa cointestata » Come lasciarla ai miei nipoti? Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 4 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca