Agevolazione prima casa per imposte ipotecaria e catastale dovute in caso di successione nella proprietà di beni immobili




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Come sappiamo, quando l’attivo ereditario include beni immobili e diritti reali immobiliari, sono dovute le imposte ipotecaria e catastale pari, rispettivamente, al 2% e all’1% del valore degli immobili, con un versamento minimo di 200 euro per ciascuna imposta.

Le imposte ipotecaria e catastale sono dovute nella misura fissa di 200 euro per ciascuna imposta, indipendentemente dal valore dell’immobile caduto in successione, quando il beneficiario (o, nel caso di immobile trasferito a più beneficiari, almeno uno di essi) ha i requisiti necessari per fruire dell’agevolazione prima casa.

In questo caso è necessario attestare nella dichiarazione di successione l’esistenza delle condizioni che la legge richiede.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


22 Agosto 2014 · Giorgio Valli




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su agevolazione prima casa per imposte ipotecaria e catastale dovute in caso di successione nella proprietà di beni immobili. Clicca qui.

Stai leggendo Agevolazione prima casa per imposte ipotecaria e catastale dovute in caso di successione nella proprietà di beni immobili Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 22 Agosto 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Aprile 2018 Classificato nella categoria agevolazioni fiscali prima casa o per acquisto immobili destinati a locazione Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)