Strategie di un debitore

Causa crisi ho perso il lavoro e ho da pagare mutuo e diversi finaziamenti. Con lo stipendio di mia moglie riuscirei a coprire i pagamenti del mutuo ma non le rate degli altri finanziamenti, pertanto le chiedo quanto segue:

1) come faccio a far si che la rata del mutuo sia coperta dallo stipendio di mia moglie e che non vada invece a coprire qualche rata di altri finanziamenti che hanno il rid sullo stesso conto?

2) quale strategia mi consiglia di adottare con le finanziarie che non riesco a pagare?

3) lo stipendio di mia moglie al momento è pagato dall'inps come accompagnatrice di invalidi mi conferma che non è pignorabile?

4) Premesso (salvo sua smentita) che lo stipendio di mia moglie non è pignorabile e credo che non ci siano i margini per una seconda ipoteca sulla casa (la perizia fu fatta molto più alta del vero valore di mercato tanto è vero che se la banca dovesse mettere la casa all'asta, secondo me, non riprenderebbe neanche tutti i soldi)crede che sia la strategia migliore quella di pagare solo le rate del mutuo?

5) avremo anche l'opportunità di ottenere un altro finanziamento che ci consentirebbe di andare avanti puliti con crif e tutti quanti per qualche mese secondo lei meglio fare i punk da subito non pagare i finanziamenti e sperare di trovare lavoro prima possibile o prendere il finanziamento indebitarsi ancora di più ma tenere tutti tranquilli?

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo cointestato separazione e accollo non liberatorio - il coniuge diventato debitore unico non può chiedere modifiche contrattuali
Il caso si riferisce ad una coppia di coniugi cointestatari di mutuo ipotecario laddove, nella sentenza di omologa della separazione consensuale si legge che ... resta a carico del marito l'onere relativo al pagamento della rata del mutuo. Il marito che, in forza dell'accordo di separazione, era divenuto "debitore unico" ...
Mutuo a tasso fisso e rata crescente
Il mutuo a tasso fisso e rata crescente è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso fisso e rata crescente consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...
Cessione del quinto » Piccolo prontuario per il debitore
La Cessione del quinto è un prestito personale con massima libertà di utilizzo della somma ricevuta. Il richiedente in cambio “cede” una parte del suo stipendio o della sua pensione (al massimo di un quinto) autorizzando il suo datore di lavoro a trattenere ogni mese dalla busta paga o dalla ...
Mutuo a tasso fisso e rata costante
Il mutuo a tasso fisso e rata costante è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso fisso e rata costante consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...
Mutuo a tasso variabile e rata crescente
Il mutuo a tasso variabile e rata crescente è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso variabile e rata crescente consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su strategie di un debitore. Clicca qui.

Stai leggendo Strategie di un debitore Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca