Indice del post le spese di giudizio dopo la riforma del processo tributario

Con la legge delega (23/2014) conferita al governo, l'esecutivo ha modificato le norme riguardanti le spese di giudizio nel contenzioso tributario. In particolare, è stato ribadito il principio secondo cui le spese del giudizio tributario seguono la soccombenza, mentre la possibilità per la commissione tributaria di compensare in tutto o in parte le medesime spese è consentita solo in caso di soccombenza reciproca o qualora sussistano gravi ed eccezionali ragioni, che devono essere espressamente motivate. In altri termini, in ossequio alla tutela del diritto di difesa, la regola generale deve essere che la parte interamente vittoriosa non può essere [ ... leggi tutto » ]

Infine, le spese riferite alle controversie oggetto di reclamo/mediazione e di conciliazione giudiziale,sono state finalizzate ad incentivare l’utilizzo dei due istituti, potenziandone l’effetto deflattivo. Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro le spese di giudizio sono maggiorate del 50 per cento a titolo di rimborso delle maggiori spese del procedimento. Qualora una delle parti abbia formulato una proposta conciliativa, non accettata dall'altra parte senza giustificato motivo, restano a carico di quest'ultima le spese del processo ove il riconoscimento delle sue pretese risulti inferiore al contenuto della proposta ad essa effettuata. Se e' intervenuta conciliazione le spese [ ... leggi tutto » ]

6 gennaio 2016 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Riforma del processo tributario - La conciliazione giudiziale
Se in pendenza del giudizio le parti raggiungono un accordo conciliativo, presentano istanza congiunta sottoscritta personalmente o dai difensori per la definizione totale o parziale della controversia (conciliazione perfezionata fuori udienza). Se la data di trattazione è già fissata e sussistono le condizioni di ammissibilità , la commissione pronuncia sentenza di ...
Assistenza tecnica nel contenzioso dopo la riforma del processo tributario - Quando il contribuente può difendersi in giudizio da solo
La novità di rilievo introdotta dalla riforma del processo tributario attuata dal governo grazie alla legge delega 23/2014, è quella che include, fra i soggetti che possono assistere in giudizio il contribuente, anche i dipendenti dei centri di assistenza fiscale (CAF) e delle relative società di servizi, che siano in ...
Il reclamo e la mediazione dopo la riforma del processo tributario
Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell'ammontare della pretesa. Per valore della lite si intende l'importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate con ...
Contenzioso tributario - Esecuzione delle sentenze di condanna in favore del contribuente e giudizio di ottemperanza
A far data dal primo giugno 2016, le sentenze di condanna (anche non passate in giudicato) al pagamento di somme in favore del contribuente e quelle emesse su ricorso avverso gli atti relativi alle operazioni catastali sono immediatamente esecutive. Il pagamento delle somme dovute a seguito della sentenza deve essere ...
La sospensione cautelare nel processo tributario
Nel processo tributario è ammessa la sospensione cautelare dell'atto impugnato, eventualmente subordinata ad una fideiussione, salvo il diritto del ricorrente al rimborso delle spese L'articolo 47 del Decreto Legislativo numero 546/92, ha introdotto nel rito tributario l'istituto della sospensione cautelare. In particolare la norma prevede che: "Il ricorrente, se dall'atto ...

Spunti di discussione dal forum

Contenzioso Vodafone – Sentenza
Gentile Ludmilla, nel ringraziarla infinitamente ed ancora, le faccio un'ultima domanda (spero...). Premessa: ero stato condannato in tribunale al pagamento di 5.000 euro a Vodafone, di cui la metà circa di spese legali. Tramite un Avvocato avevo trovato un accordo pagando 2.500 euro a rate. Ne ho pagati solo 1.000,…
Debiti ordinari e debiti esattoriali
Ho un debito verso un privato a causa di una sentenza civile che sto pagando con il quinto dello stipendio. A breve potrebbero arrivarmi anche le spese di giudizio da parte di Equitalia. In questo caso il creditore (lo Stato) si mette in coda o può procedere al pignoramento di…
Accollo di un debito ad un terzo – Cosa è la cessione del debito?
Si pone il caso in cui un erede Caio soccombente alle richieste dei coeredi ottiene una transazione che risolve i rapporti tra di essi. Nell'accordo una delle parti Giulio accetta il pagamento delle spese legali che il tribunale ha già definite e poste a carico dell' erede soccombente Caio, ricevendo…
Vendita immobile e azione revocatoria in attesa di giudizio di terzo grado
Sono stato coinvolto nel 2008 in un processo relativo ad un ipotetico fallimento, io ero uno dei membri del Consiglio di Amministrazione (ma non socio). In primo grado sono stato reputato "colpevole" con una responsabilità del 5%. Purtroppo il giudice ha messo anche il "principio di solidarietà", ciò ha significato…
Quali sono i termini di decadenza dal potere di riscuotere le spese di giustizia?
Ai sensi dell’articolo 227 ter del Testo Unico delle spese di giustizia (D.P.R. 115/2002) nel testo precedente le modifiche apportate dalla Legge 18 giugno 69/2009, si prevedeva che Entro un mese dal passaggio in giudicato o dalla definitività del provvedimento da cui sorge l’obbligo, l’ufficio procede all’iscrizione a ruolo. Questo…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post le spese di giudizio dopo la riforma del processo tributario. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Le spese di giudizio dopo la riforma del processo tributario Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 6 gennaio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria contenzioso tributario mediazione ricorso transazione fiscale e accordo per debiti tributari (legge 3/2012) Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca