Indice del post sospensione della riscossione della cartella esattoriale

Sospensione della riscossione della cartella esattoriale - La direttiva Equitalia

In base ad una direttiva emanata da Equitalia  il 6 maggio 2010, qualora il contribuente sia in grado di produrre un provvedimento di sgravio o di sospensione emesso dall'ente creditore in conseguenza della presentazione di un'istanza di autotutela, una sospensione giudiziale oppure una sentenza della magistratura, o anche un pagamento effettuato in data antecedente alla formazione del ruolo in favore dell'ente creditore, la riscossione sarà immediatamente sospesa. Entro i successivi dieci giorni, l'agente della riscossione porterà all'attenzione dell'ente creditore la documentazione consegnata dal debitore, al fine di ottenere conferma o meno dell'esistenza delle ragioni di quest'ultimo. In caso di [ ... leggi tutto » ]

La norme sulla riscossione coattiva della cartella esattoriale - Equitalia si è mossa d'anticipo

Questa direttiva Equitalia, che potrebbe apparire "illuminata" a noi sembra non essere stata del tutto spontanea, come è stata invece presentata (" necessità di migliorare sensibilmente il rapporto con i debitori", "ricerca di un rapporto con i contribuenti fondato su regole di correttezza e trasparenza" ed altre amenità simili). Il "caso"  ha voluto, infatti, che l'articolo 3, comma 3 bis della legge 22 maggio 2010 numero 73, di conversione del decreto incentivi (dl 40/2010) - pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale» 120 del 25 maggio 2010 (dunque 19 giorni dopo)  preveda appunto  che il debitore a ruolo possa opporre direttamente all'agente della [ ... leggi tutto » ]

Richiesta di sospensione della riscossione della cartella di pagamento ex legge di stabilità 2013

Con l'approvazione della legge di Stabilità 2013, è possibile, dal 1° gennaio 2013, presentare direttamente ad Equitalia una dichiarazione per chiedere la sospensione della riscossione, quando si ritiene non dovuta, su base documentale, una cartella di pagamento, un avviso e/o un atto di procedura cautelare/esecutiva. L'istanza di sospensione della riscossione coattiva potrà essere accolta nei casi di: prescrizione o decadenza del diritto di credito sotteso, intervenuta in data antecedente a quella in cui il ruolo è reso esecutivo; provvedimento di sgravio emesso dall'ente creditore; sospensione amministrativa comunque concessa dall'ente creditore; sospensione giudiziale, oppure da una sentenza che abbia annullato [ ... leggi tutto » ]

Richiesta di sospensione della riscossione coattiva della cartella esattoriale - Quando presentare la dichiarazione

La dichiarazione deve essere presentata entro 90 giorni dalla ricezione del primo atto di riscossione utile che si contesta (cartella di pagamento e/o atto della procedura cautelare o esecutiva), accompagnata dalla documentazione che giustifica la richiesta (es. ricevuta di pagamento, provvedimento di sgravio, sentenza etc) e da un documento di riconoscimento. Non rientrano tra gli atti che possono essere oggetto di sospensione quelli non notificati dall'agente della riscossione (es. avviso di accertamento dell'Agenzia delle [ ... leggi tutto » ]

Richiesta di sospensione della riscossione coattiva della cartella esattoriale - Dove trovare il modello

Il modello di dichiarazione è disponibile ai seguenti link: Modello Equitalia Nord Modello Equitalia Centro [ ... leggi tutto » ]

Richiesta di sospensione della riscossione coattiva della cartella esattoriale - Come inviare la documentazione

La domanda può essere presentata agli sportelli di Equitalia, inviata via fax o via email agli indirizzi indicati nel modello oppure tramite [ ... leggi tutto » ]

Richiesta di sospensione della riscossione coattiva della cartella esattoriale - Esito

Sarà competenza esclusiva degli enti creditori, titolari delle somme richieste, verificare la regolarità della documentazione fornita dal contribuente e comunicare l’esito, positivo o negativo, delle verifiche sia al cittadino sia a Equitalia, alla quale dovrà anche essere inviato l’eventuale provvedimento di sospensione/sgravio/annullamento del debito. In caso di documentazione inidonea, l’ente informerà Equitalia per la ripresa dell'attività di riscossione. Se dopo 220 giorni dalla presentazione della domanda l’ente creditore omette di inviare le comunicazioni descritte sopra, le somme contestate vengono annullate di diritto. Nel caso in cui il contribuente produca documentazione falsa, ferma restando la responsabilità penale, si applica la [ ... leggi tutto » ]

Validità delle dichiarazioni di sospensione della cartella esattoriale già presentate prima delle nuove disposizioni

Restano valide le dichiarazioni già presentate a Equitalia prima delle nuove disposizioni introdotte con la legge di Stabilità 2013 attraverso il modello dell'ex direttiva numero 10/2010. Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l'iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all'articolo [ ... leggi tutto » ]

27 agosto 2013 · Paolo Rastelli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post sospensione della riscossione della cartella esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Sospensione della riscossione della cartella esattoriale Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 27 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 15 aprile 2018 Classificato nella categoria autotutela sgravio rimborso sospensione rottamazione sanatoria condono della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca