Recupero crediti – Sono allibito nel constatare la poca professionalità del mio collega

Tutti e due i debiti contratti .. hanno mandato qualcuno dove ho la residenza presso terzi .. Sono ospitata da un’amica .. E’ legale ??? .. Io sto già molto male fisicamnete e mentalmente .. fra ieri e oggi mi han distrutto .. Han detto che possono pignorarmi la liquidazione e le cose della mia amica .. che non c’entra nulla con me .. Lei è libera professionista è a tutte le fatture perchè le dichiara nel 770 .. son tutte cose sue .. E’ vero che possono ?? .. Perchè se così fosse piuttosto che mettere nei casini la mia amica io me ne vado sotto qualche ponte .. Solo perchè sono inabile e quindi l’azienda mi tiene a stipendio zero .. e non posso far nulla .. finchè nn mi arriva la documentazione dell’inabilità totale e permanente .. (burocrazie .. pratica che va avanti da quasi due anni) .. io devo pagare per errori di altri ????

Sono allibito nel constatare la poca professionalità del mio collega.

Ha usato il metodo peggiore per poter recuperare un credito “cioè quello di terrorizzare un debitore con motivazioni poco corrette(in particolare minacciando di pignorare le cose della sua amica)”.

Il mio consiglio è quello di chiamare la società facendo presente il comportamento scorretto del recuperatore.

Una cosa mi è poco chiara…. lei parla di residenza presso terzi, ma lei è anagraficamente residente all’indirizzo? se si, non ha mai ricevuto qualche lettera di sollecito?, nel caso l’avesse ricevuta perchè non ha chiamato cercando di spiegare la sua situazione? a volte non nascondersi evita di avere problemi peggiori…

Mi scuso ancora per il comportamento scorretto del collega

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

20 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Recupero crediti – non sono leciti comportamenti lesivi della dignità del debitore
Messaggi telefonici preregistrati che intimano a pagare, messaggi affissi sulla porta visibili a tutto il condominio. L'attività di recupero crediti ha assunto in Italia modalità più consone a scagnozzi e usurai che a società specializzate, operanti per conto di grandi aziende, finanziarie e/o fornitrici di servizi. Per porre freno a questo andazzo, l'Autorità per la tutela della privacy ha emanato un provvedimento a carattere generale che detta i principi a cui si devono attenere gli operatori del settore. L'intervento dell'Autorità per la tutela della privacy è giunto al termine di accertamenti avviati a seguito di numerose segnalazioni sull'uso illecito dei ...

Agenti di recupero crediti vs debitori » Abusi ed azioni illecite
Al giorno d'oggi, si sa, i comportamenti scorretti ed illegittimi delle società di recupero crediti sono all'ordine del giorno. Infatti, ci si può ritrovare a vivere un incubo: c'è chi viene tartassato da una sfilza di chiamate al proprio recapito telefonico, chi da una scarica di sms sul cellulare o da una sequela di lettere nella casella della posta, o addirittura tutte e tre queste azioni in contemporanea. Dalle telefonate agli orari più inopportuni con toni importuni e spesso maleducati, ai messaggi sul telefonino che promettono “a breve” la visita di un incaricato per riscuotere un credito, alle lettere scritte ...

Recupero crediti e stalking » I suggerimenti dei legali
Anche le società di recupero crediti accusano le recente la crisi economica: le tasche dei cittadini, infatti, sono sempre più vuote, fatto che ha reso la riscossione molto complicata. Così, molto spesso, gli agenti recuperatori ricorrono a mezzi sempre meno ortodossi. Non si fanno scrupoli, ad alzare la voce, a minacciare l'intervento di esattori porta a porta o a preannunciare incombenti espropriazioni o pignoramenti immobiliari. Inoltre, quando lo stalking telefonico diventa più incalzante, la ricerca spasmodica del debitore avviene presso luoghi dove dovrebbe essere assolutamente rispettata la privacy, come il posto di lavoro o l'abitazione di congiunti. Per questo, per ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti – sono allibito nel constatare la poca professionalità del mio collega. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti – Sono allibito nel constatare la poca professionalità del mio collega Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 20 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)