La responsabilità patrimoniale dei soci verso i debiti a seconda del tipo della società costituita

Vogliamo fornire un'utile guida sulla responsabilità patrimoniale dei soci verso i debiti a seconda del tipo della società costituita.

Naturalmente, come accennato nei paragrafi precedenti, la responsabilità patrimoniale del socio varia in funzione della tipologia della società.

Vediamole una per una.

Società in nome collettivo

Nella snc i soci rispondono illimitatamente e solidamente con tutto il patrimonio personale.

Società in accomandita semplice

La sas invece, è caratterizzata dall'esistenza di due categorie di soci che si differenziano a seconda del grado di responsabilità.

Ovvero, illimitata per i soci accomandatari, mentre limitata alla quota conferita per i soci accomandanti.

SPA

Nella società per azioni per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio.

In caso di insolvenza della società, per le obbligazioni sociali sorte nel periodo in cui le obbligazioni sono appartenute ad una sola persona, questa risponde illimitatamente quando i conferimenti non siano stati effettuati secondo quanto previsto dall'articolo 2342 c.c. o fin quando non sia stata effettuata la pubblicità prescritta dall'articolo 2362 c.c.

La quota di partecipazione dei soci nella società per azioni, come si deduce dallo stesso nome, è costituita per azioni.

Società in accomandita per azionI

Nella società in accomandita per azioni i soci accomandatari rispondono solidalmente per le obbligazioni sociali, e i soci accomandanti sono obbligati nei limiti della quota di capitale sottoscritta.

La quota di partecipazione dei soci sono rappresentate da azioni.

SRL

Dal punto di vista della responsabilità patrimoniale, la società a responsabilità limitata è dotata di una autonomia patrimoniale perfetta.

Pertanto, per tutte le obbligazioni assunte dalla società è solo il soggetto giuridico a risponderne con il proprio patrimonio.

Insomma, in una SRL i soci rispondono dei debiti della società solo nei limiti delle quote che hanno sottoscritto.

In caso di insolvenza della società, i creditori non possono aggredire patrimonio personale dei soci.

Esistono casi in cui vi sia assunzione della responsabilità illimitata da parte dell'unico socio,ma solo in caso di insolvenza della società, ed esclusivamente alla ricorrenza dei seguenti presupposti:

  • mancato versamento dell'intero ammontare dei conferimenti in danaro all'atto della costituzione ovvero, in caso di unicità sopravvenuta, mancata effettuazione dei versamenti ancora dovuti dal socio ormai unico entro il termine di 90 giorni;
  • mancata attuazione della pubblicità dei dati relativi all'unico socio, sia esso persona fisica o giuridica, mediante iscrizione nel Registro delle imprese.

26 ottobre 2015 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca