Indice del post sinistro stradale e decesso » si ai danni non patrimoniali anche ai non conviventi della vittima

Quando un nipote muore, a seguito di un sinistro stradale, i nonni hanno diritto al risarcimento del danno non patrimoniale anche se non abitavano nella stessa casa del giovane. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione, sezione penale, la quale, con la pronuncia 29735/2013, ha sancito che: Dopo l’incidente stradale che ha originato la condanna per omicidio colposo del conducente postosi alla guida con un elevato tasso alcolico nel sangue non si può escludere il risarcimento del danno non patrimoniale in favore dei nonni della vittima solo perché non conviventi con il de cuius, poiché attribuire [ ... leggi tutto » ]

Dal punto di vista giurisprudenziale questa sentenza è molto importante, perchè stabilisce una netta inversione di rotta, in materia, da parte di piazza Cavour. La Suprema Corte, infatti, decidendo in merito ad un caso analogo, con la pronuncia 4253/12, aveva stabilito che: In tema di diritto al risarcimento, il fatto illecito, costituito dalla uccisione del congiunto, dà luogo a danno non patrimoniale, consistente nella perdita del rapporto parentale, quando colpisce soggetti legati da un vincolo parentale stretto, la cui estinzione lede il diritto all'intangibilità della sfera degli affetti reciproci e della scambievole solidarietà che connota la vita familiare nucleare. [ ... leggi tutto » ]

Va ricordato in ogni caso che il risarcimento del danno non patrimoniale scatta per la violazione di ogni bene protetto dalla Costituzione. E nel caso specifico la lesione nasce peraltro dal reato di omicidio colposo da sinistro stradale. Insomma: la convivenza dei nonni con la vittima dell'incidente ai fini del risarcimento danni è solo un elemento di valutazione, per quanto significativo. Sarà il giudice del merito a dover accertate le relazioni affettive esistenti caso per caso (nella specie i nonni si erano legati molto al giovane anche per la morte di un altro nipote deceduto, ironia della sorte, anch’egli [ ... leggi tutto » ]

15 ottobre 2013 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistro stradale » Al fidanzato della vittima va corrisposto il risarcimento danni solo se si tratta di un legame affettivo elevato
Sinistri stradali: per il risarcimento danni al compagno della vittima devono sussistere stati di legami affettivi elevati. Affinché si configuri la lesione di un interesse a rilevanza costituzionale, la convivenza non deve intendersi necessariamente come coabitazione, quanto piuttosto come stabile legame tra due persone, connotato da duratura e significativa comunanza ...
Sinistro stradale e risarcimento danni da relazione » Si della Cassazione
Ha diritto al risarcimento danni da vita di relazione chi riporta nel sinistro stradale una grave invalidità: lo ha sancito la Corte di Cassazione con la pronuncia 19963/13. I giudici di piazza Cavour hanno stabilito che: Ha diritto a essere risarcito del danno alla vita di relazione chi riporta nell'incidente ...
Sinistro stradale » Pericolo conosciuto? No al risarcimento danni
Non vi è risarcimento danni per chi, coinvolto in un sinistro stradale, cade e si fa male a causa di un pericolo prevedibile. Questo fondamentale concetto è stato stabilito dalla Suprema Corte la quale, con la pronuncia 23919/2013, ha sancito che: Non va risarcito il motociclista che ha subìto danni ...
Sinistro stradale » E' cedibile il credito da risarcimento del danno non patrimoniale
Vediamo cosa ne pensano i giudici di legittimità sulla possibilità di cedere il credito da risarcimento del danno non patrimoniale originato da sinistro stradale C'è la possibilità, per l'assicurato, di cedere anche il diritto al risarcimento del danno non patrimoniale, biologico e morale causato da un sinistro stradale. Questo importante ...
Sinistro stradale: senza cinture di sicurezza niente risarcimento danni? » Non sempre
In un sinistro stradale, è impossibile negare il risarcimento dei danni all'infortunato solo perché non indossava le cinture di sicurezza. In tema di concorso del fatto colposo del danneggiato nella produzione dell'evento dannoso, infatti, a norma dell'articolo 1227, 1 comma, del codice civile, applicabile per l'espresso richiamo di cui all'articolo ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post sinistro stradale e decesso » si ai danni non patrimoniali anche ai non conviventi della vittima. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Sinistro stradale e decesso » Si ai danni non patrimoniali anche ai non conviventi della vittima Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 15 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca